MotorK punta su Laela Pakpour Tabrizi

MotorK continua il processo di internazionalizzazione, affidando a Laela Pakpour Tabrizi il ruolo di Group Chief Financial Officer

MotorK (https://www.motork.io/it), la scaleup italiana che sta innovando a livello europeo l’intero comparto digitale automotive, proseguendo nel proprio percorso di crescita e sviluppo annuncia un ingresso importante nel suo team internazionale: Laela Pakpour Tabrizi viene scelta come Group Chief Financial Officer. A lei viene affidata la guida dei team Finance e M&A per gli aspetti di internalizzazione, un ruolo cruciale nel definire l’impostazione finanziaria globale di MotorK e nel gestirne il processo di espansione globale e le relazioni con gli investitori.
Pakpour Tabrizi ha già dimostrato di sapere sostenere a livello strategico, operativo e finanziario aziende in rapida crescita: laureata in Relazioni Internazionali con una specializzazione in Finance & Strategy, vanta una solida esperienza nell’ambito della consulenza finanziaria in Europa e negli Stati Uniti, prima come Vice Presidente della divisione Structured Finance di BNP Paribas, a Parigi e New York, e poi come CFO di VistaJet – compagnia aerea di lusso, uno dei cinque maggiori “unicorni” europei – a Londra.
La dimensione internazionale dell’esperienza di Laela Pakpour Tabrizi le ha permesso di figurare, dal 2017, tra i giovani leader selezionati dal Franco British Council, con l’obiettivo di instaurare e rafforzare i legami tra Francia e Regno Unito.
MotorK sta attraversando un’importante fase di scaleup, che vede le operazioni di Merger & Acquisitions e le metriche finanziarie come elementi fondamentali per sostenere e accelerare la crescita in atto. Dopo il round di investimento di Serie A di 10 milioni di dollari ricevuto nel 2017 e l’acquisizione della società tecnologica spagnola Punsset, MotorK punta a individuare altre realtà europee che possano integrare il proprio know-how e portare nuove competenze all’interno dell’azienda.
L’ingresso di Laela Pakpour Tabrizi è l’ultimo di una serie di arrivi importanti presso MotorK: l’azienda punta a chiudere il 2018 con oltre 200 dipendenti in più rispetto all’anno precedente. L’approccio internazionale ha reso possibile attrarre negli ultimi anni alcuni tra i migliori talenti in Europa e non solo: sono infatti più di 20 i Paesi di provenienza dei dipendenti di MotorK, che ormai hanno ampiamente superato quota 300.

Top