Molecola presenta nuovo pack di vetro e un prodotto Bio

Molecola, la prima cola interamente realizzata con ingredienti italiani, ha presentati oggi a FICO Eataly World la nuova bottiglia in vetro destinata al canale Horeca e la nuova Molecola Bio & Fair Trade.

Dopo la lattina arriva la bottiglia in vetro, dopo la Gdo si attacca il mondo dell’Horeca. Molecola, la prima cola interamente italiana nata nel 2013, ha presentato oggi al FICO di Bologna la nuova bottiglia in vetro “90.60.90” – ideata da Curve Creative Studio e realizzata da Verallia per il canale della ristorazione – e la nuova Molecola Bio & Fair Trade. Durante l’incontro Francesco Bianco, il fondatore e partner Molecola, ha sottolineato la totale italianità di questa cola realizzato con la partecipazione di un pool di aziende e competenze di assoluta qualità. Una italianità raccontata anche attraverso i contributi di Marco Gallo, fondatore e direttore creativo Curve Studio Torino, Laura Miotto, responsabile marketing e clienti internazionali Verallia Italia, Luigi Rivaroli, ingegnere di processo e sviluppo prodotto Verallia Italia, Stefano Dozio, direttore generale gruppo Co.Pro.B. Italia Zuccheri, Marco Masselli, direttore generale e vicepresidente Italian Identity e Antonio Biella, direttore generale San Bernardo.

Ispirata ad un’antica ricetta piemontese di fine Ottocento riscoperta da Francesco Bianco e
Graziano Scaglia, Molecola nasce cinque anni fa per soddisfare l’esigenza di avere un prodotto che fosse massima espressione del Made in Italy, realizzato con ingredienti nazionali. Una motivazione forte che ha contribuito a costruire l’identità di Molecola, che ha ottenuto la certificazione Italcheck da Italian Identity come prodotto 100% Made in Italy con l’Audit Partner Agroqualità. Tra i protagonisti del progetto Molecola, Italia Zuccheri, cooperativa bolognese capace di garantire all’Italia una riserva strategica di zucchero grazie ai suoi 5.700 bieticoltori associati che,
coltivando barbabietole nei campi dell’Emilia Romagna e del Veneto, consentono un completo
controllo della filiera dal campo al cliente. Italiano anche l’imbottigliamento di Molecola: a Fidenza (Parma) prendono vita le lattine, primo confezionamento della bevanda, mentre a Ormea (Cuneo) vengono riempite le bottiglie in
PET, destinate alla grande distribuzione. Recente è, invece, la collaborazione con Verallia Italia, tra i leader mondiali negli imballaggi in vetro per l’industria alimentare, con cui è stata realizzata la nuova bottiglia per il mondo Horeca nello stabilimento di Gazzo Veronese (Verona).

90 – 60 – 90

La nuova bottiglia in vetro “90.60.90”, lavorata come la trama di un tessuto sartoriale, gioca con le linee sinuose e accattivanti che ricordano la silhouette delle dive italiane degli anni Cinquanta, periodo d’oro del cinema italiano, in cui sono riconoscibili il vitino da vespa e i fianchi prosperosi delle attrici che hanno contribuito a creare in tutto il mondo il mito dell’italianità. Con questo nuova bottiglia di vetro l’azienda apre la distribuzione anche ai canali dell’Horeca. Accanto alla nuova bottiglia in vetro, Molecola lancia sul mercato la versione Bio & Fair
Trade: insieme al consorzio Altromercato, principale realtà di Commercio Equo e Solidale in Italia,
è stato infatti creato un prodotto realizzato con ingredienti selezionati, provenienti da coltivazioni biologiche e produzioni fairtrade, come lo zucchero di canna, che va a sostituire lo zucchero bianco della barbabietola, ed il guaranà, che prende il posto della caffeina.
La ricetta è nata a Torino, dove è stata sperimentata le prime produzioni, e da cui è partita la ricerca di partner in tutta Italia per rendere Molecola un prodotto unico. “Abbiamo cercato di unire le eccellenze del nostro Paese, piccole e grandi molecole, che insieme hanno dato vita a una bevanda in grado di rappresentare il Made in Italy in
tutto il mondo. Grazie al supporto di Eataly, siamo riusciti a portare Molecola a New York, a
Chicago, in Russia, in Brasile e a Stoccolma. Oggi ci ritroviamo con una gamma completa di
prodotti e siamo pronti ad affrontare il mercato italiano e quello internazionale”, ha detto Bianco.

Lascia un commento

Top