La app che trova i medici per i turisti stranieri

MedinAction

Dopo aver presentato Watly e Horus, oggi alziamo il sipario su MEDinACTION, una delle cinque startup candidate al riconoscimento Premio dall’Idea all’Impresa del Premio Gaetano Marzotto (che mette in palio 50.000 euro in denaro e 20 periodi di residenza e affiancamento per un valore complessivo di 680.000 euro).

Come lascia intendere il nome, questa app si basa su un sistema di visite a domicilio prenotabili tramite l’app o dal sito web, anche quando si è all’estero o lontani da casa e non si conoscono i medici di guardia. Il grosso del lavoro dei fratelli Andrea e Gianluigi Guerriero (rispettivamente medico e giurista con esperienza nel marketing) è stato creare una vera e propria lista di medici di guardia, corredati di profilo con lingue parlate, feedback e localizzazione via GPS.

L’idea dei due fratelli è nata dall’osservazione della realtà di Roma, dove diversi turisti americani ogni anno si trovano a fronteggiare il problema della ricerca tempestiva di un medico disponibile che parli la loro lingua. L’incontro con Sabino Papagna, “esecutore materiale” della piattaforma web e della app collegata, ha permesso la realizzazione di un sistema che permette già oggi in soli 5 minuti di prenotare la visita a domicilio del medico scelto e di ricevere la visita in poche ore.

MEDinACTION, già prima dell’investiture della giuria del Premio Gaetano Marzotto, ha riscosso un grande successo: è stato candidato dalla rivista Wired all’Audi Innovation Award 2014 e attualmente collabora con alcune importanti realtà americane a Roma. Il progetto, inoltre, prevede l’assunzione di medici giovani e dinamici come consulenti sul territorio, promuovendo un sistema di classificazione sulla base dei feedback dei pazienti: oggi sono 10 i profili attivi (tra Roma e Firenze) ma ogni giorno vengono valutati svariati curriculum di professionisti.

Lascia un commento

Top