Marinanow: l’estate in barca non teme flessioni

marinanow

Marinanow, piattaforma online per il noleggio di posti barca e barche, ha diffuso i dati di un’indagine compiuta sulle marine di 7 Paesi – Croazia, Francia, Grecia, Italia, Montenegro, Spagna e Turchia – che tracciano una fotografia positiva della stagione 2015 appena trascorsa e guardano con ottimismo al 2016.
Soltanto il 10% degli interpellati ha infatti riportato una diminuzione delle prenotazioni; per il 3.5% l’aumento si è registrato per le prenotazioni di lungo periodo mentre per le “short term” è stata riportata una flessione: “sono mancati i turisti italiani” commentano dalla Marina di Alassio.
Per quanto riguarda le tipologie di imbarcazione, il mercato si è diviso quasi equamente tra marine che hanno registrato più presenze tra le barche a vela (40%) e quelle che invece hanno ospitato più barche a motore (36,6%).
Per un 20% la situazione è stata praticamente indifferente. Un 3,3% ha dichiarato di aver registrato più barche a vela tra gli arrivi internazionali e più barche a motore tra i proprietari locali.
In media la dimensione delle barche è stata abbastanza contenuta: quasi sempre sotto i 20 metri e in un caso su due addirittura sotto i 15. Solo il 30% delle marine ha risposto di aver ospitato imbarcazioni oltre i 24 metri.
La durata media dell’ormeggio nel 30% dei casi è stata “daily/weekly” nel periodo estivo e “long term” in quello invernale.
Il 53% delle marine ha risposto di prevedere un aumento delle prenotazioni per il 2016, sottolineato da un pacato ottimismo, mentre per il 20% l’aumento è, dati alla mano, più una speranza che una convinzione. Solo il 3,3% teme invece una flessione nel mercato del turismo nautico, altrettanti pensano che il quadro resterà immutato e infine il 16% preferisce non esprimersi per il momento.

Lascia un commento

Top