Mandarina Duck. Valentina Milloch alla direzione creativa

A poco più di un mese dall’ingresso di Ferdinando Pandolfi come amministratore delegato, Mandarina Duck, azienda specializzata in pelletteria e accessori che fa capo al gruppo E-Land, ha nominato Valentina Milloch nuovo chief designer and communication officer. Si tratta di un ingresso importante per l’azienda perché oltre alla responsabilità dello stile e del design delle collezioni Valentina Milloch si occuperà anche dell’immagine globale del brand. Quale sarà il suo compito? Portare nuove idee e nuova energia nelle collezioni di borse e accessori di Mandarina Duck, per rendere il brand una nuova icona dello stile moderno partendo dal suo dna, ovvero il colore, il design e la ricerca dei materiali. Diplomata all’Istituto Europeo di Design, Valentina Milloch ha maturato un lungo percorso nel mondo del fashion lavorando per Vogue e poi per diversi importanti marchi quali Iceberg, Sissi Rossi, Redwall, Diesel, dove è stata head of design per le collezioni uomo e donna di borse e accessori.

Fondata nel 1977, Mandarina Duck si è affermata a livello internazionale come azienda di prodotti di pelletteria e accessori. Il marchio ha raggiunto in breve tempo una grandissima brand-awareness sui mercati di tutto il mondo, con una presenza rilevante sia nel canale retail che wholesale.  Mandarina Duck si è imposta in un mercato statico e convenzionale legato a stilemi tipici della pelletteria tradizionale, dando vita ad un concetto di borsa completamente nuovo, fatto di intelligenza, design, tecnica, soluzioni, forme, materiali innovativi e colore. Un’idea di borsa metropolitana, bella, pratica e funzionale che prima non esisteva assolutamente cambiando le regole dell’accessorio di moda. Come simbolo del marchio è stata scelta l’Anatra Mandarina, animale che vive al confine fra la Russia e la Cina, dove è simbolo di felicità e fedeltà. L’azienda ha sviluppato e consolidato due collezioni, accomunate dalla continua volontà di ricerca e innovazione, ma pensate per specifiche occasioni d’uso. La collezione Handbags, rappresenta l’anima femminile del marchio, con prodotti e accessori in grado di accompagnare e valorizzare la donna in ogni attività della giornata. La linea travel and business esprime invece la sfera di prodotti più razionale e funzionale, in cui il design incontra le necessità della vita quotidiana legate al viaggio e al mondo del lavoro. Lo stile e i prodotti Mandarina Duck sono realizzati da un team interno di designer e progettisti che effettuano un lavoro continuo di ricerca sulle forme e sui materiali. Nel luglio 2011, l’azienda è stata acquisita da E-Land, uno dei più grandi retailer internazionali basato in Corea, che intende dar corso ad un importante progetto di rilancio del marchio sui mercati di tutto il mondo.

Share

One thought on “Mandarina Duck. Valentina Milloch alla direzione creativa

  1. otello

    “Siamo molto soddisfatti che Valentina sia entrata nel team di Mandarina Duck – commenta Ferdinando Pandolfi,— RISULTATO : Le belle addormentate sono Mandarina Duck, griffe acquisita nel 2011 – l’azienda specializzata in valigie e accessori da viaggio, se nel 2011 ha registrato un fatturato di oltre 27 milioni e mezzo di euro, nei dodici mesi del 2012, a un anno dall’acquisizione, è sceso a 24,7 milioni. La proprietà ha rinviato al 24 settembre l’illustrazione del piano industriale. I sindacati hanno comunque deciso di mantenere lo STATO DI AGITAZIONE. i coreani sono stati costretti a smentire l’esistenza di un piano di riorganizzazione aziendale Valentina Milloch si occuperà anche dell’immagine globale del brand = E questa la chiamate qualità? Una borsa appena comprata il 31 luglio 2013 art. SZ02 a Torino riv. 03 col. mud che si riduce in questo stato? Ma per favore! Pyankova Natalya Horrible shop, terrible service! Pyankova Natalya I have no reason to trust you. Brutto fare paragoni con gli altri brand delle valigie che ho, compresa una Eastpack pagata 50 euro, che non hanno mai fatto una piega e sono state trattate tutte allo stesso modo. Non voglio rimborsi, buoni sconto o altro, semplicemente no

Lascia un commento

Top