Mamme al lavoro: l’esperienza di Phonetica

Phonetica
SIlvia Parmigiani

Silvia Parmigiani – General Manager Phonetica S.p.A.

In Phonetica, “le donne che sono anche mamme rappresentano il 50% circa del personale occupato”. Silvia Parmigiani, general manager dell’azienda che opera nell’ambito dei servizi, è comprensibilmente orgogliosa di queste cifre, anche perché la società punta molto sulla componente etica.
Cifre in controtendenza con i recenti dati del Ministero del Lavoro, secondo cui, nel 2014, l’85% delle persone che hanno lasciato il proprio impiego sono lavoratrici madri, per un totale di 22.480 contratti.
“La figura della donna-mamma rappresenta un valore aggiunto per l’azienda – aggiunge Parmigiani – Dalla scoperta della maternità fino ai primi mesi dopo il ritorno al lavoro si nota un ribaltamento degli stereotipi. La donna che sta per diventare madre e quella che torna alla scrivania come mamma è protagonista di un cambiamento: veicola sul posto di lavoro non solo nuovi punti di vista, ma anche valori come assertività, consenso, emozioni”.
La donna-mamma “mostra più attenzione alle responsabilità e maggior capacità di resistenza allo stress e alla fatica”.
PhoneticaPhonetica – www.phonetica.it – è pioniere e leader nel mercato della VideoRelazione, che permette di gestire le relazioni dei clienti con maggior cura e rapidità e vi è a quanto pare una felice integrazione tra le esigenze aziendali e le nuove caratteristiche, più spiccate, della donna-mamma.
La “peculiarità” dell’azienda, in questo contesto, emerge anche nella strategia che dal 2014 ha dato vita un progetto basato sulla performance, sull’idea di non tenere separate le risorse lavorative da quelle private, ma di integrarle, di sfruttarle in sinergia e coesione: “una continuità lavoro/vita che è il contrario dell’osservazione scissa, da una parte il lavoro dall’altra la vita privata. Un progetto in cui la cultura della maternità gioca un ruolo importante”. Inoltre proseguirà il ciclo di seminari e incontri dedicati alle mamme in azienda, con importanti novità in programma per il 2016.
Per quanto riguarda i numeri, Phonetica, che ha quasi 600 occupati, ha chiuso il 2014 con un fatturato di 14,5 milioni di euro, “un risultato pari a +9% rispetto al 2013 e il primo semestre 2015 si è chiuso a quasi +10%, in linea con gli obiettivi”. Il secondo semestre vedrà anche l’apertura di una terza sede: dopo Milano e Torino, sarà la volta di Forlì “in una logica di prossimità al cliente, soprattutto le piccole e medie aziende e radicamento sul territorio”.

Lascia un commento

Top