ReTargeting: la mailing personalizzata per risultati maggiori

mailinglist

A distanza di trent’anni dalla sua introduzione, l’email è tuttora uno dei più importanti strumenti per la comunicazione digitale. Secondo i dati del portale tedesco Statiska, nel 2014 sono, infatti, transitate ogni giorno nel mondo circa 109 miliardi di email in ambito business, un dato previsto ulteriormente in crescita per gli anni a venire. Grazie all’ottimo ROI e alla possibilità di misurare i risultati, i mailing si sono affermati nel tempo come standard nell’ambito del marketing mix e sono diventati sempre più efficaci grazie agli sviluppi tecnologici.

A proposito di sviluppi tecnologici, l’email ReTargeting, che si basa su messaggi personalizzati e pertinenti con il comportamento dei potenziali clienti su web, rappresenta un fattore di successo in un numero molto maggiore di casi rispetto ai classici mailing generici. Questo è quanto emerge da un’indagine condotta da Remintrex dalla fine del mese di gennaio alla fine di maggio 2015, in cui sono stati inviati 500.000 email per il settore dell’ecommerce e altrettanti per quello finanziario e per il mercato delle telecomunicazioni. I messaggi sono stati mandati prima ai contatti selezionati in modo casuale e poi, in un secondo momento, in modo mirato ai visitatori dei siti appartenenti ai tre diversi settori.

Successivamente sono stati analizzati i risultati ed è stato riscontrato che nel caso dei messaggi mirati in base all’email ReTargeting la percentuale di clic in ambito ecommerce è stata del 5,5%, contro lo 0,4% ottenuto con il mailing tradizionale, quindi 14 volte più elevata. Interessanti i risultati anche per quanto riguarda il settore finanziario, spesso associato allo spam, dove il click-through rate è stato del 3,1%, decisamente maggiore rispetto allo 0,7% del mailing. Per quanto riguarda il mercato delle telecomunicazione il CTR riscontrato con il ReTargeting e-mail è stato 4,4%, a fronte dell’1% ottenuto con il tradizionale mailing.

Florian Werner, ceo di Remintrex, ha commentato: “Per ottenere attenzione tra i molti messaggi che arrivano ogni giorno è sempre più importante che siano inviate comunicazioni personalizzate. Come mostra l’indagine comparativa che abbiamo svolto i mailing massivi anonimi non sono più efficaci. I clienti debbono potersi identificare nel messaggio che ricevono. Il ReTargeting offre le migliori possibilità approcciando i potenziali clienti in base al loro comportamento sul sito, ancora prima che si siano registrati o abbiano effettuato il primo acquisto”.

Lascia un commento

Top