Made in Italy. Il brand resiste alla crisi

export-made-in-italy-L-2JCGgPdi Alessia Morani. Le aziende italiane esportano i loro prodotti all’estero nonostante le difficoltà economiche che il Paese sta attraversando. Scegliere i prodotti italiani, dare fiducia al Made in Italy, sinonimo di qualità e garanzia, può essere una scelta vantaggiosa per le aziende estere. Il Made in Italy è esportato in maniera costante da 10.500 aziende e complessivamente sono circa 210.000 le aziende che adottano strategie di esportazione dei prodotti italiani puntando a incentivare le politiche di co-branding con i mercati esteri.

Uno dei settori forti dell’esportazione italiana è sicuramente quello agrico-alimentare! “I prodotti italiani sono prodotti di alta qualità”, afferma Sergio Marini, presidente della Coldiretti, organizzazione degli imprenditori agricoli a livello nazionale ed europeo. Secondo una statistica stilata dallo stesso ente, sono oltre 20o le specialità italiane del settore alimentare tutelate dal riconoscimento Dop o Igp. L’Italia vanta, infatti, il maggior numero di prodotti registrati e riconosciuti a livello europeo. (126 Dop e 75 Igp).

Prodotti italiani Dop e Igp

Secondo le statistiche della Coldiretti, i prodotti tipici del settore alimentare italiano sono così ripartiti:

74 prodotti ortofrutticoli

39 olii extravergine di oliva

37 formaggi

32 prodotti a base di carne

6 prodotti da panetteria

4 prodotti di spezie o essenze

3 prodotti a base di aceti

3 prodotti di carne o frattaglie fresche

2 prodotti ittici, pesci, molluschi e crostacei freschi

1 prodotto a base di miele

Oltre ai classici e più tradizionali prodotto italiani molto conosciuti all’estero come  il Parmigiano Reggiano e il Grana Padano, il Prosciutto di Parma, quello di San Daniele e quello di Norcia, ultimamente si è registrato un aumento anche dei prodotti come gli olii extravergine d’oliva e gli alimenti ortofrutticoli come le mele della Val di Non e dell’Alto Adige o anche le arance rosse di Sicilia e le pesche nettarine della Romagna. Tutti prodotti che contribuiscono a realizzare fatturati importanti sia a livello nazionale sia per quanto riguarda l’export. Nel 2009 il mercato alimentare italiano era stato di 10 miliardi di euro, il 20% dei quali realizzati proprio grazie all’esportazione. Anche per questo scegliere i prodotti italiani per fare business e per ampliare il proprio mercato potrebbe essere la mossa giusta da fare, in un contesto economico destinato alla ripresa e con una situazione politica dai toni più distesi, seguendo qualche consiglio mirato per affidarsi solo alle aziende giuste.

Uno strumento di conoscenza

Al fine di rendere più completa la conoscenza delle aziende italiane che esportano il Made in Italy del settore alimentare, il sito multilingue esg89.it, strutturato in maniera facile e intuitiva,  offre strumenti e prodotti utili fornendo dati ufficiali sempre supportati da una mini guida online che ne facilita la comprensione.

 

Lascia un commento

Top