Made.com apre a Parigi

Made

L’apertura a fine giugno di un nuovo showroom nel cuore di Parigi segna una nuova tappa del percorso internazionale di Made.com con il 40% del fatturato realizzato all’estero extra UK.

Un fatturato di 50 milioni, di cui il 40% derivato dai mercati esteri, con oltre 20 mila clienti e 40 mila prodotti venduti in Italia. Forte di questi numeri, e grazie anche all’aumento di capitale di 60milioni di dollari effettuato lo scorso anno la piattaforma di eCommerce nata nel 2010 nel Regno Unito con l’obiettivo di rendere il design democraticamente accessibile a tutti, segna un ulteriore passo nella sua strategia di espansione europea che vede l’apertura di Parigi il suo coronamento. Lo showroom + sviluppato su una superficie di 840m² disposti su due piani, nel 2° arrondissement vicino al Louvre, e punta a diventare il luogo dedicato alla ricerca nel design e all’innovazione, dove analogico e digitale si incontrano e danno vita a una shopping experience innovativa.
I visitatori potranno scoprire dal vivo i prodotti, testarli e toccarli, raccogliere e conservare le informazioni sugli oggetti e arredi di loro interesse, attraverso la tecnologia Cloud Tag, per poi completare l’ordine on line o direttamente dallo showroom o a casa.

“Parigi è stata una scelta naturale come sede del nostro primo e più grande flagship showroom fuori da UK. L’idea imprenditoriale che sta alla base di Made nacque proprio in Francia e, non a caso, la Francia è stato il primo Paese estero nel quale Made ha sviluppato il suo mercato, nel 2013, e ancora oggi è il mercato più grande dopo UK”, dice Ning Li, founder e ceo. “Il nostro obiettivo resta quello di offrire una scelta di prodotto sempre più ampia, costruendo brand awareness e fidelizzando i clienti in tutti i mercati in cui operiamo (UK, Italia, Germania, Francia, Olanda e Belgio) e che insieme valgono 100 bn di sterline. Il nostro modello di business che prevede di unire la vendita on line con un uso creativo di spazi fisici continua a dimostrarsi efficace per mostrare la vastità della nostra scelta di prodotti e lo showroom di Parigi è una nuova tappa in questa direzione. La congiuntura attuale è complessa e noi continuiamo a crescere e a investire per raggiungere il nostro obiettivo di diventare il primo sito di eCommerce europeo per l’home design”.

NASCITA DI UN BRAND

Ning Li inventò il modello di business di Made mentre cercava di arredare il proprio nuovo appartamento di Parigi, quando si rese conto che sul mercato non c’era nessuno che offrisse mobili e oggetti d’arredo di design che fossero di qualità e accessibili. Insieme a Brent Hoberman, Julien Callede e Chloe Macintosh, Ning lancia MADE nel Regno Unito nell’aprile 2010. La vision di Made è di rendere il grande design accessibile a tutti. Made ha attivato un piccolo ma significativo network di ‘unconventional’ showrooms che rappresentano un’estensione reale dei siti web dei rispettivi Paesi, dove i clienti possono toccare con mano una selezione di prodotti che potranno poi acquistare on line. Nel febbraio 2015 Made ha lanciato un nuovo flagship showroom a Soho (London – 100, Charing Cross Road) per dare spazio ad un numero crescente di visitatori e ad un altrettanto crescente numero di prodotti da mostrare. Per la stessa ragione è stato aperto un altro showroom a Liverpool nel settembre 2015 che si aggiunge a quello già esistente di Leeds. Occupa 240 persone fra le sedi di Londra e Shanghai. E’ founder member del programma supportato da governo UK Future Fifty, che raccoglie 50 delle più importanti digital company in crescita del Regno Unito, ed è inclusa nell’elenco dei Business Innovators del 2016 secondo Bloomberg.

Lascia un commento

Top