Liguria: bandi per contributi a GAL e Pmi

Liguria

La Regione Liguria mette in circolazione 32 milioni di euro complessivi per i Gruppi di Azione Locale GAL e per investimenti delle Pmi agricole, a valere sul Programma di sviluppo rurale 2014-2020. Si tratta, nello specifico, di 24 milioni di euro per i GAL e di 8 milioni di euro per gli investimenti delle aziende agricole.

24 milioni di euro serviranno al finanziamento delle strategie di sviluppo locale proposte dai 5 Gruppi di Azione Locale (GAL) della Regione Liguria. Il bando finanzia progetti di sviluppo del territorio attraverso la collaborazione tra Comuni e partenariati tra imprese delle aree rurali liguri. La soglia minima di finanziamento per ciascun Gruppo di Azione Locale è di 3 milioni di euro. Si tratta di una misura che ha un budget importante e che incentiva i Comuni a fare squadra e a favorire la collaborazione tra territori Ai 24 milioni per i GAL si aggiungono poi 8 milioni di euro al bando a valere sulla Misura 4.1 “Supporto agli investimenti nelle aziende agricole”, per i quali la regione aveva già stanziato 2 milioni di euro lo scorso dicembre. L’intervento prevede un aiuto del 40% della spesa ammissibile, cui si aggiunge un ulteriore 10% in caso di: imprese condotte da agricoltori di età non superiore a 40 anni che si siano insediati da meno di 5 anni, investimenti in zone soggette a vincoli naturali o altri vincoli specifici, investimenti collettivi e progetti integrati, investimenti sovvenzionati nell’ambito del Partenariato europeo per l’innovazione (PEI). Sono ammissibili le domande che prevedono un sostegno di importo pari almeno a 5mila euro.

TEMPISTICA

Sono cinque i bandi del PSR che saranno aperti entro la fine di luglio. Entro il 15 luglio gli avvisi per le misure:
6.1 “Aiuti all’avviamento di imprese per giovani agricoltori”; 4.4 “Supporto ad investimenti non produttivi legati al raggiungimento di obiettivi agro-climatico-ambientali”.
Dopo il 15 luglio saranno, invece, aperte le misure: 4.2 “Supporto agli investimenti nella trasformazione, commercializzazione e sviluppo dei prodotti agricoli”; 5.2 “Sostegno per investimenti per il ripristino dei terreni agricoli e del potenziale produttivo danneggiato da calamità naturali, avversità atmosferiche e da eventi catastrofici”; 1.2 “Supporto alle attività dimostrative e azioni di informazione”.

Lascia un commento

Top