Letterina al Ministro Lupi sul sistema portuale
Siamo troppo penalizzati

UN CAFFE' CON L'ONOREVOLEUggè PaoloLa letterina spedita al Ministro Lupi sul sistema portuale è firmata dal vice presidente di Confcommercio, Paolo Uggè. Al centro le gravi criticità del sistema portuale italiano che sconta forti ritardi strutturali rispetto ad altri Paesi europei. Siamo al 20° posto nella classifica mondiale dell’indice che tiene conto della qualità delle infrastrutture e dei servizi portuali (al primo posto la Germania, al secondo l’Olanda, al terzo il Belgio)”, sottolinea Uggè secondo cui in Italia occorrono in media 17 giorni per esportare un container, quasi il triplo della Germania e del Regno Unito. E in più ogni anno nel nostro Paese il traffico sottratto alla portualità italiana dai più efficienti porti del Nord Europa è di quasi mezzo milione di container. Secondo il vice presidente di Confcommercio, Uggè, c’è il rischio che il cantiere della riforma portuale, aperto in Italia da molto tempo, non riesca a chiudersi entro il mese corrente. E questo sarebbe una grave pecca non solo per lo stesso sistema logistico nazionale, che vede nei porti i punti di ancoraggio alle dinamiche internazionali, ma anche per il Paese, posto che, come evidenziato in un recente convegno della Confederazione sul tema, l’accessibilità rappresenta un pre requisito per lo sviluppo economico, e per il Governo del Paese che tanto vuole connotarsi per l’iniziativa riformista. Secondo Uggè è indispensabile includere nell’imminente provvedimento dedicato ai trasporti modifiche “urgenti alla legge sui porti per innalzare la competitività di questo essenziale asset del Paese”.

Lascia un commento

Top