L’Ambasciatrice Italiana in Moldova a caccia di Prosecco

L’Ambasciatrice Italiana nella Repubblica di Moldova è stata ospite al Consorzio prosecco Doc.

“Sono lieto di aver potuto esprimere di persona il mio apprezzamento all’Ambasciatrice Biagiotti per l’importante contributo assicurato alla tutela e valorizzazione del Prosecco Doc in Moldavia” dichiara il presidente Stefano Zanette commentando la visita di Valeria Biagiotti, Ambasciatrice d’Italia nella Repubblica di Moldova, ricevuta oggi a Treviso nella sede del Consorzio di tutela del Prosecco Doc.

Naturalmente gli argomenti trattati hanno riguardato le criticità verificatesi in Moldavia dove la Doc Prosecco, riconosciuta ai sensi di due importanti accordi internazionali, è stata oggetto di lesioni da parte di produttori locali.

“Il fatto che l’Ambasciatrice sia scesa in campo per sostenere il Prosecco a supporto delle azioni di tutela svolte in questo Paese – precisa Zanette – è stato di fondamentale importanza. Negli scorsi giorni, durante la settimana della Cucina Italiana nel Mondo, a rafforzare la collaborazione con l’ambasciata, abbiamo peraltro inviato un nostro collaboratore per spiegare il “vero” Prosecco nell’ambito di una serie di degustazioni guidate che si sono svolte a Chișinău. Un suggello a questa collaborazione per noi preziosa, e un ulteriore tassello nella lotta alla contraffazione che punta a un passaggio culturale che porti il consumatore a identificare nel termine Prosecco un territorio di origine”.

Lascia un commento

Top