La Scala punta sui giovani talenti

La Scala in questione non è il Teatro di Milano conosciuto in tutto il globo, bensì La Scala Studio legale che ha organizzato un talent pool  “La Scala Youth Programme 2017” dedicato alle giovani promesse in grado di spaziare tra i team dell’area Banche e Finanza dello Studio.

L’iniziativa rivolta a 20 giovani neolaureati in Giurisprudenza che hanno seguito un percorso di approfondimento nell’Auditorium di La Scala Studio Legale (dei soci Simone Bertolotti e Paolo Francesco Bruno) ha portato i 5 più meritevoli tra loro a un inserimento nello Studio.

Ottavio Continisio, Federico Di Lorenzo, Angelo Pasculli, Claudio Saba e Gabriele Stefanucci sono i nomi dei 5 vincitori. 25 anni, laurea a pieni voti, una predilezione per le materie bancarie e finanziarie, un’ottima conoscenza della lingua inglese e una attenta e proficua partecipazione al programma, sono il minimo comun denominatore dei profili selezionati.

I 5 giovani si avvicenderanno nei prossimi mesi in 5 diversi team dello Studio e, al termine, saranno dedicati ai progetti interdisciplinari più complessi. Lo Studio La Scala continuerà ad attingere al bacino dei partecipanti allo Youth Programme per le future selezioni di profili junior.

La Scala Studio Legale
Fondato nel 1991, La Scala offre ai propri clienti, da venticinque anni, una gamma completa e integrata di servizi legali. Tra i primi studi legali nel contenzioso bancario e fallimentare, è oggi leader riconosciuto nei servizi di recupero crediti giudiziale. E’ inoltre attivo nei servizi professionali dedicati alle imprese, nonché nel diritto civile e di famiglia.
Dopo la sede principale di Milano, nel corso degli anni sono state aperte le altre sedi di Roma, Torino, Bologna, Firenze, Venezia, Vicenza, Padova e Ancona.
Oggi lo Studio comprende circa 140 professionisti e uno staff di oltre 100 persone, e assiste stabilmente tutti i principali gruppi bancari italiani, numerose imprese industriali e commerciali, importanti istituzioni finanziarie.
Dal 2000 pubblica IUSLETTER che, nata come rivista bimestrale, nel 2012 è diventata un vero e proprio portale web di informazione giuridica, quotidianamente aggiornato.

Lascia un commento

Top