La Romagna guarda al Vietnam, il Veneto verso Uk e Usa

incontro-vietnam

Le imprese dell’Emilia Romagna incrementano l’export verso il Vietnam. Le aziende Venete si rivolgono di più verso Usa e Uk.

Da almeno un semestre si assiste a una maggiore collaborazione nei settori strategici (agroindustria, packaging, meccanica) tra Emilia-Romagna e Vietnam, in un’ottica di maggiore occupazione e opportunitaà di lavoro, e più scambi commerciali.

E’ quanto emerge dalla relazione che il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, ha presentato nel corso dell’incontro svoltosi questa mattina a Bologna con una delegazione del Paese asiatico guidata dal vice ministro del Commercio e dell’Industria, Ho Thi Kim Thoa.

“C’e’ un rapporto solido che lega la Regione Emilia-Romagna al Vietnam”, ha ricordato Bonaccini. “E’ nostra opinione che ci siano ampi spazi per approfondire ancora di più gli scambi, sia a livello politico-istituzionale che
economico-commerciale. Lo scorso anno l’Emilia-Romagna ha raggiunto il suo record nell’export, con oltre
55 miliardi di euro, e noi vogliamo continuare a investire sempre piu’ sull’internazionalizzazione delle imprese”.

Nel 2013 l’Emilia-Romagna ha avviato a una nuova stagione di rapporti economici con il Paese asiatico, attraverso la sottoscrizione di una dichiarazione d’intenti e di un memorandum tra Ambasciata del Vietnam in Italia, Regione e Unioncamere. Obiettivo, promuovere gli investimenti, la cooperazione economica, il trasferimento di tecnologie e la collaborazione in attività di ricerca. Da giugno 2015, inoltre, e’ operativo in Vietnam un Desk Emilia-Romagna a supporto delle imprese che vogliono operare nel Paese, in particolare nella Provincia di Binh Duong.

VENETO: OTTIMI RISULTATI PER L’EXPORT CHE CONTINUA A SOSTENERE ECONOMIA REGIONE

L’interscambio commerciale veneto continua a sostenere l”economia regionale. Ad analizzare i dati relativi all’export è l’ultimo numero  della pubblicazione periodica online Statistiche Flash, curata dalla  Sezione Sistema Statistico della Regione. Il 2015 si è chiuso con un lusinghiero aumento del 5,3% del valore dell’export rispetto al 2014, variazione percentuale massima dal 2011. Il Veneto conferma la seconda posizione della graduatoria regionale per valore complessivo di  export: 57,5 miliardi di euro, con una quota del 13,9% sul totale
nazionale.

Tra i principali mercati si osservano aumenti a doppia cifra delle  vendite di prodotti veneti negli Stati Uniti (+16,6%), grazie al  deprezzamento dell”euro nei confronti del dollaro, nel Regno Unito  (+17,0%), dove i maggiori incrementi in termini di valore hanno  riguardato le vendite di prodotti agroalimentari (+117 milioni di  euro) e le produzioni meccaniche (+68 milioni di euro), in Polonia  (+11,9%), in Croazia (+13,2%) e in Messico (+22,9%, pari a 120 milioni di euro in più rispetto all’anno precedente).

Lascia un commento

Top