La finanza scommette sulle rinnovabili
L’indice Irex di Althesys saluta tre new entry

watchMentre il mondo politico e il settore industriale cercano di capire quali effetti avranno le politiche europee sulle emissioni di anidride carbonica, il mondo della finanza ha già fatto la sua scelta: le rinnovabili e l’efficienza. Altre tre società italiane del settore dell’energia pulita sono quotate al listino AIM, il mercato alternativo del capitale di Borsa Italiana dedicato alle piccole e medie imprese italiane che vogliono investire nella loro crescita. Sono Innovatec, società del gruppo Kinexia, focalizzata sul business dell’efficienza energetica, True Energy Wind, che opera nel settore del mini-eolico, ed Enertronica, attiva nella produzione di inverter per impianti fotovoltaici.È quanto emerge dall’aggiornamento a inizio 2014 dell’indice Irex di Althesys www.althesys.com – società professionale indipendente specializzata nella consulenza strategica e nello sviluppo di conoscenza, che segue l’andamento delle società small-mid cap attive nelle rinnovabili quotate in Borsa Italiana. L’indice di riferimento del mercato italiano delle aziende green, partito nel 2008 con nove titoli, che ha riflesso negli anni scorsi le difficoltà del settore con l’uscita di alcune società, con l’ingresso delle tre nuove società, tutte quotate nel corso del 2013, ha raggiunto una capitalizzazione totale di 877 milioni di euro. All’aumento ha contribuito anche la crescita delle quotazioni, dovuto ai risultati positivi registrati nella seconda parte dell’anno dalla maggioranza delle società. E crescono anche le quotazioni, arrivando l’Irex Index a 6.148 punti, +33% da inizio anno, segnando un +60% dal minimo raggiunto a metà giugno 2013. Il report annuale dell’Irex 2013, appuntamento consolidato per tutti gli stakeholder del settore delle energie rinnovabili, sarà presentato a Roma nel mese di aprile.

Le energie rinnovabili rappresentano una quota ormai consolidata delle attività delle società quotate e le prime 50 imprese globali del settore capitalizzano a metà 2013 561 miliardi di euro, in ripresa rispetto al 2012. In questa cornice s’inseriscono le small-mid cap italiane quotate, monitorate dall’indice Irex. Nel 2013 il comparto delle energie rinnovabili in Borsa ha avuto una flessione nel corso dei primi sei mesi dell’anno, per poi seguire un trend di crescita costante per tutto il secondo semestre (ad eccezione del mese di novembre, dove ha segnato un calo influenzato dall’andamento dell’indice Ftse Oil and Gas). Il settore conferma la sua vivacità e dinamismo ed evidenzia un ritrovato interesse da parte della finanza, che sembra trovare conferma anche in questi giorni.

Ad oggi fanno parte dell’Irex Alerion, EEMS, Enertronica, ErgyCapital, Falck Renewables, Frendy Energy, Innovatec, K.R. Energy, Kinexia, Terni Energia, True Energy Wind.

Lascia un commento

Top