La Brianza viaggerà a banda ultra larga

Partiranno lunedì 12 novembre i quattro incontri istituzionali voluti dal comune di Concorezzo (MB), dal distretto Green High Tech (nella foto il direttore Giacomo Piccini) , da Regione Lombardia e dalla Camera di Commercio per promuovere il progetto “Brianza Speed Net”, relativo all’arrivo della Banda Ultra Larga (BUL) – www.brianzaspeednet.it. A ogni incontro parteciperanno fra gli altri gli imprenditori che hanno aderito al progetto della BUL: Gabriella Meroni (OMR),Federico Pella (Sering), Alessio Barbazza (Magazzini Generali Brianza), Rosario Mancino (Cleaning Management). «La BUL rappresenta un asset in più per la Brianza e inoltre trasversale perché valorizza tutti i settori industriali. Nessuno oggi si può permettere di fare un passo indietro perché questa è un’occasione unica per il territorio”. Anticipa Alessio Barbazza, “I vantaggi sono talmente evidenti che anche se oggi può sembrare una scelta non urgente, nel giro di pochi anni potrebbe diventarlo». Dello stesso parere Federico Pella, che sottolinea: «La Banda Ultra Larga aumenta la competitività delle aziende. Il nostro è un territorio privilegiato in quanto è stato scelto come destinatario dell’investimento voluto da Regione Lombardia. Non aderire significa perdere il treno per il futuro».

Ad oggi le aziende che hanno espresso la loro “manifestazione d’interesse” al progetto sono oltre 100. Ne servono altre 200 affinché nel 2013 regione Lombardia investa per la creazione dell’infrastruttura. Durate i quattro meeting istituzionali saranno forniti ai partecipanti i dettagli del progetto per poter effettuare la migliore scelta, nell’interesse sia delle aziende stesse che del territorio. La banda ultra larga è un’occasione unica per incentivare la produttività delle vostre aziende e rivalutare il territorio. Solo se almeno 300 aziende esprimeranno il loro interesse (tramite la loro manifestazione di interesse), Regione Lombardia realizzerà a proprie spese il progetto; sono già pronti infatti 1 milione e 100 mila euro per implementare le infrastrutture necessaria per portare la fibra ottica.

L’accesso alla fibra ottica, che consentirà alla aziende di aver accesso a molteplici servizi che contribuiranno a migliorare la produttività aziendale e l’attrattività del territorio, avverrà a prezzi di gran lunga inferiori a quelli che oggi il mercato propone. Se il numero di aziende che sottoscriverà il servizio sarà di almeno 300 il costo dell’abbonamento mensile per una connettività di minimo 100Mbit/sec sarà di soli 50€, senza ulteriori costi di allacciamento a carico dell’azienda. Inoltre, la Camera di Commercio di Monza e Brianza ha messo a disposizione delle prime 280 aziende che sottoscriveranno l’abbonamento, un voucher di 300€ per il primo anno, che contribuirà ad abbattere ulteriormente il costo dell’allacciamento.

La rete in fibra ottica implementata sarà di tipo punto – punto in architettura FTTH, Fiber To The Home, e consentirà la connessione in banda ultra larga di tutte le imprese aderenti all’iniziativa. Il servizio in fibra ottica sarà fruibile con prezzi medi di gran lunga inferiore rispetto ai prezzi di mercato.

Il progetto prevede quattro fasi: analisi del campione e della domanda di banda ultra larga e raccolta delle adesioni preliminari da parte delle imprese; avvio delle gare per la costruzione e la gestione della rete e per la fornitura del servizio di connettività; conferma delle adesioni e loro trasformazioni in contratti ed aggiudicazione delle gare; costruzione della rete ed avvio dei servizi di connettività. Il comuni di Concorezzo e di Monza metteranno a disposizione la mappatura georeferenziata degli strati informativi relativi al sistema stradale, ai servizi a rete e alle infrastrutture sotterranee oltre alle cartografie elettroniche fornite dalle aziende erogatrici dei servizi a rete e degli altri soggetti che occupano il sottosuolo. I due comuni, inoltre, si sono impegnati amettono a disposizione il sottosuolo, ovvero gli altri beni appartenenti al patrimonio e gestiscono il rilascio delle autorizzazioni e concessioni amministrative, secondo un procedimento semplificato.  Metteranno a disposizione anche un locale da utilizzarsi come punto di attestazione delle fibre ottiche.

Lascia un commento

Top