I risultati ‘verdi’ di KSB Italia

Grazie all’impianto fotovoltaico installato nel settembre 2010 e attivo da febbraio 2011, il 2015 si apre per KSB Italia con il raggiungimento di un traguardo che fa bene all’ambiente: sono state ridotte le emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera così tanto, 150mila kg, che è come se l’azienda avesse creato un giovane bosco di 1000 alberi nella sua sede.

Dal 2010 è stato risparmiato combustibile fossile per un equivalente di 135 barili, grazie ai pannelli installati sul magazzino dell’azienda di Concorezzo; l’energia pulita prodotta è stata invece di 230mila kWh, per una riduzione di emissioni di anidride carbonica pari a 150mila kg.

Il traguardo simbolico dei 1000 alberi rappresenta un ulteriore passo nella politica di un’azienda che ha iniziative verdi anche per i suoi lavoratori: oltre al frutteto aziendale (realizzato nel 2009), KSB Italia ha donato a ogni dipendente una piantina di pomodoro ed è impegnata (come altre aziende italiane, purtroppo) nel redigere il bilancio di sostenibilitàrendendo pubblici i risultati e i progressi raggiunti e programmando possibili obiettivi futuri.

Nel bilancio di sostenibilità di quest’anno, per esempio, verranno citate le iniziative del 2014, come la fornitura per la Cartiera Favini Srl (Vicenza), che consentirà un futuro abbattimento dei consumi energetici del 36%, grazie al motore KSB SuPremE® da 110 kW pilotato da inverter per la regolazione della velocità abbinato a una pompa HGM.

Lascia un commento

Top