Jean Pierre Mustier è il nuovo Ad di UniCredit

Una immagine di Jean Pierre Mustier. Il Cda di Unicredit ha nominato all'unanimita' Jean Pierre Mustier a capo del Corporate &
Investment banking. Il banchiere ex Societe' Generale, indicato martedi' scorso dal comitato nomine di Piazza Cordusio,
sostituisce Sergio Ermotti che da aprile approdera' in Ubs.
ANSA/FABIO PEREGO

Jean Pierre Mustier è il nuovo amministratore delegato di UniCredit, designato da un Cda straordinario che si è svolto questa mattina. Prende il posto di Federico Ghizzoni.

UniCredit ha optato per un manager internazionale andando anche contro chi come Gaetano Caltagirone, così come Cordero di Montezemolo avevano avanzato ipotesi che andava verso una candidatura italiana.

Mustier è stato sostenuto naturalmente dai soci internazionali dell’istituto (il mercato ha in mano la maggioranza assoluta del capitale). La  fondazione Cariverona, primo azionista italiano con il 2,8%,  qualche giorno fa aveva indicato la necessità di una figura di levatura internazionale.

Il manager è riuscito  a mettere tutti d’accodo visto comunque i suoi contati e il fatto di essere ritenuto da tutti un buon manager.

Classe 1961, enfant prodige della finanza in Francia, Mustier è stato capo dell’investment banking di UniCredit dall’inizio del 2011 al dicembre del 2014 dopo aver guidato l’investment banking di Société Générale.

Mustier sarà il manager della discontinuità per UniCredit perchè riesce a tenere insieme due elementi fondamentale: essere esterno alla banca ma allo stesso tempo un grande conoscitore delle sue “stanze”.

Inoltre Mustier sembra l’uomo giusto quindi per tenere ferma la barra dell’internazionalizzazione intrapresa da UniCredit inoltre non essendo attualmente a capo di una banca ha avuto il vantaggio rispetto ad altri candidati, come Fabrizio Viola di Mps, o Victor Massiah di Ubi, di essere disponibile da subito.

Lascia un commento

Top