Investimenti a Varsavia per il real estate del lusso

varsavia

Varsavia entra a pieno titolo tra le nuove capitali del lusso europeo. Tutte le indagini e i dati dell’economia nazionale lo confermano. La capitale polacca, non a caso, è anche la sede di Ethos, un progetto di premium retail nato per iniziativa di Kulczyk Silverstein Properties.

La società internazionale privata di investimento e sviluppo immobiliare, nata come joint-venture tra la polacca Kulczyk Real Estate Holding (KREH) e l’americana Silverstein Properties Inc. (SPI), che vanta anche nel suo prestigioso portfolio tre nuovi grattacieli nel complesso del World Trade Center di New York. KSP è stata creata per dare vita a un progetto ambizioso, Ethos, in una location d’eccezione nel centro di Varsavia: Three Crosses Square, regno del lusso. Ethos è un’operazione di premium retail che si pone come principale obiettivo quello di offrire a marchi esteri di alta gamma la possibilità di essere accolti con stile e raffinatezza senza eguali nel cuore della vivace città polacca. KSP, partner di Fondazione Altagamma in occasione dell’Osservatorio Altagamma 2016, si presenta come player di rilievo internazionale assolutamente affidabile e sinonimo di serietà e competenza nel settore costruzioni e progetti di investimento in office e retail property.
Three Crosses Square si inserisce in un’area già presidiata dai brand del lusso internazionale. Tra questi,
Gucci, Louis Vuitton, Lanvin, Giorgio Armani, Jimmy Choo, Valentino, Tom Ford, Ferrari, solo per citarne
alcuni.

UN PAESE CON UN GRANDE POTENZIALE DI SVILUPPO
Con una popolazione di 38 milioni di abitanti, dispone di un bacino di consumatori tra i più promettenti, la Polonia, è stata l’unica nazione ad aver superato indenne la recessione mondiale del 2009, continuando a crescere in modo costante in seno all’Unione Europea. Negli anni dal 2000 al 2014 il valore nominale delle esportazioni polacche è aumentato da 40 a 163 miliardi di euro. Tra il 2004 e il 2014 lo stock di IDE (investimento diretto all’estero) in Polonia è passato da 61,9 a 171,7 miliardi di euro. Si stima che nel 2016 l’economia della Polonia crescerà del 3,5%, un trend consolidato che continua ormai da dieci anni con tassi di crescita omogenei. Il debito pubblico è tra i più bassi nell’UE e il tasso di disoccupazione è solo al 7%. Il valore delle transazioni nel mercato polacco del real estate commerciale ha toccato i 3,1 miliardi di euro nel 2014 (CBRE). Secondo l’ultimo report ‘Il mercato dei prodotti di lusso in Polonia’ realizzato da KPMG, nel 2018 saranno 1,2 milioni le persone con elevato reddito in questo Paese. Non a caso, il 67% degli investitori mondiali considera la Polonia un Paese ‘molto interessante’ in cui investire. Secondo l’ultima edizione del rapporto ‘Doing Business 2016’ (pubblicato da World Bank Group), la Polonia figura al 25° posto su un totale di 189 Paesi presenti, e guadagna tre posti rispetto alla classifica dell’anno precedente. Per i motivi sopra elencati, la Polonia è oggi leader tra i Paesi dell’Europa Centrale ed Orientale per quanto concerne la capacità di attrarre investimenti esteri, anche secondo un recente studio condotto dalla Camera di Commercio Polonia-Germania insieme a una dozzina di camere di commercio bilaterali.
Tra i criteri privilegiati dalle imprese per decidere di investire in Polonia ci sono le eccellenti prospettive
economiche, la qualità della mano d’opera polacca e i progressi realizzati in materia di infrastrutture.
percentuale di investitori che considerano la Polonia un Paese “molto interessante” in cui investire valore delle transazioni nel mercato polacco del real estate commerciale nel 2014 (CBRE) numero di persone con elevato reddito in Polonia entro il 2018, secondo l’ultimo report “Il Mercato dei Prodotti di Lusso in Polonia”
realizzato da KPMG 67% € 3,1 miliardi 1,2 milioni

VARSAVIA: LA NUOVA CAPITALE DEL LUSSO EUROPEO
Vero centro economico e commerciale del Paese, Varsavia si posiziona tra i più grandi e importanti agglomerati metropolitani dell’Europa Centrale. Capitale di una Polonia che sta crescendo ormai da anni a ritmi invidiabili, si pone oggi come la meta prediletta dagli investitori stranieri. Varsavia è una città bella e piacevole, culturalmente molto vivace, piena di spazi verdi e di giovani, dal momento che vi si trovano addirittura 75 università. Nel 2015 i turisti sono stati 4,2 milioni: tra essi ben un milione di shopping tourists. La superficie commerciale utile nelle vie del centro di Varsavia è stimata in 70 mila mqi. Da sottolineare è anche il notevole potere d’acquisto medio di un cittadino di Varsavia, 11.751 euro, rispetto ad esempio ai 9.595 euro di un cittadino di Praga. Recentemente Varsavia è stata anche scelta dal colosso americano Google per aprirvi il suo nuovo campus per imprenditori, iniziativa attuata in precedenza nelle città di Londra, Tel Aviv, Seoul e Madrid. “Il campus di Varsavia accoglierà gli imprenditori di tutta la Polonia e sarà un crocevia per le start-up nell’Europa centrale e orientale”. Questa decisione di Google è un segno forte e una dimostrazione del dinamismo di Varsavia e del suo enorme potenziale economico. potere d’acquisto medio di un cittadino di Varsavia, rispetto a Praga.

IL POLO DEL LUSSO CHE ATTIRA I MARCHI ITALIANI
Ethos è in grado di offrire il luogo ideale per accogliere il lusso. Il livello di eccellenza e l’indirizzo
prestigioso sono i due punti di forza che consentono di soddisfare le marche più esclusive. Elegante e
sofisticato, il nuovo polo del lusso progettato dagli studi di architettura Maas Design e Chapman
Taylor, è l’ambiente perfetto dove i brand di alta gamma potranno distinguersi e far fiorire i loro business.
Questa infrastruttura – progettata per inserirsi armoniosamente tra i palazzi storici circostanti e costruita
con materiali di qualità eccezionale – è già considerata come il luogo più prestigioso di tutta la Polonia e
diventerà uno dei player più potenti di Varsavia. Sarà ultimata entro il mese di aprile 2017.
L’enorme edificio alterna una facciata in grès a elementi in acciaio e a grandi vetrate; all’interno, tutto è
stato studiato nei minimi dettagli per assicurare il più elevato comfort e la massima sicurezza. Due hall
di ingresso moderne si aprono su uno spazio flessibile di 18 mila metri quadri, destinato ad ospitare
negozi di lusso ma anche uffici prestigiosi. Ogni negozio si affaccia su Three Crosses Square con un’area di grande impatto ampia 88 metri quadri. Le vetrine sono alte otto metri. I moduli vanno da 100 a 900 metri quadri.
All’ultimo piano del palazzo Ethos, una terrazza coperta offre una vista spettacolare della città e del fiume
che la attraversa, la Vistola. Un grande parcheggio sotterraneo è a disposizione dei visitatori.

Lascia un commento

Top