Un futuro verde per la Fortezza da Basso di Firenze

Fortezza da Basso

Dopo tre mesi di trattative, è stato finalmente firmato il protocollo d’intesa tra Regione Toscana, Comune, Città metropolitana e Camera di Commercio di Firenze per il rilancio della Fortezza da Basso, la fortificazione inserita nelle mura trecentesche di Firenze e che rientra nei complessi espositivi di Firenze Fiera.

Come anticipato a luglio, in base all’accordo Regione, Comune e Città metropolitana venderanno alla Camera di commercio le proprie quote della Fortezza da Basso (ognuno cederà l’’8,33% della proprietà immobiliare, portando i quattro enti a possedere il 25%).

I soldi derivanti dalla vendita saranno investiti nel recupero del complesso, il cui progetto preliminare sarà disegnato dal comune di Firenze entro fine anno, previa effettuazione del rilievo critico che consiste in rilievi topografici, indagini con il georadar e un’’analisi sulla composizione e sullo stato di conservazione degli elementi storici e delle mura. Dai rendering fatti circolare dai promotori dell’accordo, tuttavia, si può già affermare che oltre a un ripensamento dei percorsi pedonali, ciclabili e tranviari, i soldi saranno investiti in un restyling dei locali e dei bastioni all’insegna del verde e dell’ecosostenibilità.

L’’accordo è stato sottoscritto a Palazzo Strozzi Sacrati dal governatore Enrico Rossi, dal sindaco Dario Nardella e dal presidente della Camera di Commercio Leonardo Bassilichi.

Lascia un commento

Top