Tanti over 50 in azienda? La soluzione è la formazione

Con l’entrata in vigore della legge Fornero, la crisi e i giovani sempre più estromessi dal mercato del lavoro, in questi anni l’incidenza dei profili professionali over 50 è cresciuta a dismisura. E allo stesso tempo le dinamiche di molti settori imprenditoriali sono state stravolte, con internet, i social e la globalizzazione.
Per far coesistere l’invecchiamento della forza lavoro con le ultime innovazioni l’unica soluzione è la formazione permanente. Ne è convinto Roberto Castaldo, ceo e fondatore di 4 MAN Consulting.

“La formazione è importante a prescindere dall’età. Oggi assume un ruolo fondamentale per tre motivi. Il primo è che in contesti altamente competitivi solo l’innovazione e la flessibilità ci consentono di creare qualità. Secondo, è un momento di crescita individuale e di gruppo. Terzo, è importante per cementare il senso di appartenenza verso l’azienda. Io personalmente faccio circa 20 giorni di formazione nuova ogni anno anche in tematiche ai margine della mia attività, questo mi consente di avere una mente allenata ed aperta al cambiamento”.

Per portare al successo un’impresa, è importante partire dal vertice. Cosa rende un capo un leader?
“L’etichetta di leader non possiamo attribuircela da soli, ma sono gli altri che ci identificano come tali. Possiamo sintetizzare in tre aree le caratteristiche fondamentali di un leader. La prima area è la coerenza, solo una persona coerente può essere vista come un leader. La seconda area è il carisma, la nostra capacità di farci ascoltare. La terza area sono i risultati. Se pensiamo a chi ha vinto i 100 metri alle scorse olimpiadi all’80% viene in mente Bolt, al 7% viene in mente anche il nome del secondo solo il 3% degli intervistati rispondono con il nome del vincitore della medaglia di bronzo”.

Roberto_CastaldoCome si fa a motivare i propri dipendenti?
“Alla base della motivazione c’è il sentirsi utili. Se riesco a creare dei progetti di crescita mirati allo sviluppo del potenziale e dei talenti dei miei uomini, loro sentiranno di essere parte integrante di qualcosa di importante e ricambieranno con fiducia e senso di appartenenza. Avere collaboratori motivati è la chiave per raggiungere risultati di successo e la formazione e il coaching sono gli strumenti più adatti allo scopo”.

Per riuscire a farsi seguire anche doti comunicative…
“Sì, e la PNL (Programmazione Neuro Linguistica) è uno strumento fondamentale sia nella vita professionale che soprattutto in quella personale. Gli esempi di cui parla rientrano nella sfera professionale, ma sono collegati alla sfera personale. Per far venir fuori il meglio di sè è fondamentale conoscere se stessi, le proprie ansie, le proprie paure, le proprie emozioni, e imparare a gestirle. La PNL fa anche questo: ricontestualizza tutto quello che è il nostro modo di pensare e di percepire ogni evento del quotidiano, e ci fa aprire una nuova “finestra cognitiva” sul mondo che ci circonda. Questo ci consente di aumentare le nostre capacità di entrare in relazione con gli altri e di conseguenza migliorando le nostre relazioni miglioreranno i nostri risultati”.

Lascia un commento

Top