L’economia montana aspetta internet

Se è vero che internet accorcia le distanze, nessun territorio come l’alta montagna può trarre i vantaggi dalle potenzialità offerte dalla rete: comunicazione delle proprie offerte, incremento dei servizi, formazione e valore aggiunto della propria economia.

Questa convinzione l’ha anche l’Università della montagna di Edolo, che organizza venerdì 24 aprile il convegno “Internet e le nuove tecnologie di comunicazione per la montagna: grande opportunità per lo sviluppo delle terre alte”.

Ecco il programma della mattinata, a cui è possibile iscriversi gratuitamente a questo link

Ore 9.30 – Internet nelle aree marginali: progetti ed esperienze nel mondo

Daniele Trinchero, Direttore e Fondatore iXem Labs, Politecnico di Torino, Presidente Associazione Senza Fili Senza Confini

Ore 10.00 – L’esperienza dell’Università della Montagna: formazione, informazione e disseminazione delle buone pratiche come chiavi di sviluppo delle aree montane
Anna Giorgi e Eleonora Crestani, Università degli Studi di Milano

Ore 10.30 – L’Associazione ARS.UNI.VCO e l’esperienza come primo centro di aggregazione a distanza per la formazione sulle tematiche montane
Andrea Cottini, Associazione ARS.UNI. VCO

Ore 10.45 – Scuola, didattica digitale e territorio in una valle delle Alpi occidentali – L’esperienza della SCUOLA DI VALLE in valle Grana (CN)
Raffaella Curetti e Diego Deidda, Istituto Comprensivo di Caraglio (CN)
Collegamento in Aula Virtuale

Ore 11.00 – Il progetto Scatol8® nei rifugi: dal monitoraggio all’educazione ambientale
Riccardo Beltramo e Paolo Cantore, Università degli Studi di Torino

Ore 11.30 – La connessione a banda larga nei rifugi: l’esperienza Lombarda
Luca Grimaldi, ERSAF- Mauro Testini, Valle Camonica Servizi – Michele Bariselli, Assorifugi

Ore 12.00 – La rete: opportunità da cogliere per un nuovo modello organizzativo
Cristina Greggio, Referente progetto “Donne e tecnologie informatiche” per la Commissione Pari Opportunità – Regione del Veneto

Lascia un commento

Top