Innovìe lancia Flootta, il carpooling per imprese e scuole

Flootta

Anche le flotte delle grandi aziende – pubbliche e private – si daranno al car pooling. E’ questa l’intenzione di Flootta, nuova idea della startup Innovìe (nata e cresciuta all’interno degli incubatori trentini Progetto Manifattura e Polo Meccatronica), che vuole essere una piattaforma web di carpooling in grado di connettere i dipendenti delle aziende, facendogli risparmiare tempo, denaro e facilitando le relazioni tra colleghi.

In sintesi, attraverso pochi passaggi tutti i lavoratori interessati potranno rendersi disponibili, come autisti o come passeggeri a condividere con i colleghi la tratta percorsa quotidianamente come pendolari, generando un notevole risparmio sui costi di spostamento, oltre a ridurre sensibilmente le emissioni inquinanti, il traffico in circolazione in città e la necessità di posteggi attorno al luogo di lavoro.

La prima amministrazione ad averla adottata è la Provincia di Trento, con i suoi 3.350 dipendenti che gravitano sugli uffici di Trento, spiega Nicola Brunelli, ideatore del progetto. “Con l’adozione di questo sistema la PA ha potuto tagliare le emissioni del 40%, mentre i dipendenti potrebbero risparmiare circa 700 euro all’anno sui trasporti”.

Quello della provincia di Trento è solo uno degli esempi, visto che molte aziende si stanno dotando di mobility manager (obbligatorio anche per le aziende con più di 300 dipendenti) per offrire soluzioni concrete sul tema.

Ma Flootta, con la sua sezione School, apre questa frontiera anche alle università e alle scuole in generale: progettato per le amministrazioni comunali che vogliono offrire ai genitori del loro territorio un’alternativa per accompagnare i figli a scuola e agli appuntamenti sportivi, evitando i congestionamenti delle ore di picco (inizio e fine lezioni) nelle aree scolastiche, con una riduzione del 50% delle emissioni di particolato nelle aree scolari dei bambini. L’amministrazione comunale incarica Innovìe che raccoglie le esigenze e disponibilità delle famiglie, analizza i possibili percorsi casa/scuola e crea le flotte. Così utilizzare il carpooling per accompagnare i ragazzi a scuola e a fare sport diventa facile ed educativo anche per i bambini, che apprendono l’importanza di ridurre l’uso dell’auto.

Lascia un commento

Top