Innovafiere sostiene le micro e piccole imprese
che vogliono organizzare fiere espositive

croppedimage701426-lavorare-ferroDal 30 luglio sarà scaricabile il bando Innovafiere studiato per favorire i processi d’innovazione del sistema fieristico milanese e per sostenere le micro e piccole imprese della provincia di Milano che già organizzino fiere o che intendono farlo nell’immediato futuro.“Si tratta di uno strumento “reale e finanziario” a sostegno del settore fieristico a Milano”, dice  Corrado Peraboni, direttore generale di Fondazione Fiera Milano. “Stiamo vivendo una crisi economica che per molti versi rischia di paralizzare le capacità creative e quel rischio imprenditoriale necessari in ogni attività economica. Il supporto in risorse e know how del bando Innovafiere vuole essere la base di fiducia che gli operatori fieristici milanesi, attuali e potenziali, meritano di avere”. Il sistema fieristico è chiamato oggi ad affrontare l’internazionalizzazione e l’innovazione- Per questo il lavoro il sostegno alle imprese e la crescita economica costituiscono la priorità necessaria, dice Alberto Cavalli, assessore al Commercio, turismo e terziario della Regione Lombardia: “Le fiere rappresentano una grande occasione per rafforzare l’export, valorizzare l’attrattività del territorio e sviluppare il turismo”.

Innovafiere prevede due diversi interventi, uno per nuove fiere e uno per le fiere esistenti, nello specifico:

1) Sostegno all’organizzazione e alla realizzazione di nuove manifestazioni fieristiche che innovino il calendario fieristico ufficiale di Regione Lombardia in termini di contenuti e/o in termini di modalità espositive, organizzative e comunicative.

2) Sostegno allo sviluppo di soluzioni innovative che incrementino il livello di internazionalizzazione di manifestazioni fieristiche B2B o miste con qualifica internazionale, già inserite a partire dall’edizione del 2008 o almeno in una delle edizioni successive del calendario fieristico ufficiale della Regione Lombardia e che si tengono in provincia di Milano. Innovafiere si avvale di contributi a fondo perduto di Regione Lombardia e Camera di Commercio di 300mila euro.

Fondazione Fiera Milano, anche grazie alla collaborazione della propria controllata Fiera Milano spa, metterà a disposizione dei soggetti vincitori del primo intervento (realizzazione di nuove fiere) una serie di servizi reali come il plateatico gratuito, il tutoraggio/accelerazione, la formazione per la gestione di eventi sostenibili e i servizi base per organizzazione di una fiera (reception, tesoreria, sistemi di pagamento). Inoltre verrà offerta la certificazione gratuita dei dati della fiera (espositori, visitatori e metri quadrati) per la prima edizione della manifestazione fieristica a cura di ISF Cert.

Tra tutti i partecipanti al bando verranno selezionati quattro progetti; due per la prima misura, che godranno di uno stanziamento a fondo perduto di 100mila euro ognuno e del pacchetto di servizi reali offerti da Fondazione Fiera Milano; due per la seconda, che godranno di uno stanziamento a fondo perduto di 50mila euro e, qualora lo richiedessero, del servizio di tutoraggio/accelerazione messo a disposizione da Fondazione Fiera Milano.

La domanda di partecipazione andrà presentata dal 9 settembre al 22 ottobre 2013 all’indirizzo protocollo.cciaa@mi.legalmail.camcom.it. I progetti vincitori dovranno obbligatoriamente essere realizzati entro il 31 dicembre del 2015. Il bando è scaricabile dal 30 luglio su  www.mi.camcom.it  –  www.regione.lombardia.it – www.fondazionefieramilano.it – www.ehxibitionist.it.

Lascia un commento

Top