Incoming di Buyer Esteri: gli investitori attratti in Lombardia da Expo

b2b

Si è concluso pochi giorni fa con l’ultima tappa a Brescia il progetto “Incoming di Buyer Esteri” di Regione Lombardia, Unioncamere Lombardia e Sistema Camerale Lombardo, coordinato da Promos, Azienda Speciale della Camera di commercio di Milano.
L’iniziativa, che si è svolta nel corso dei sei mesi di Expo 2015, ha visto l’accoglienza in Lombardia di operatori economici di tutto il mondo con l’obiettivo di favorire il processo di internazionalizzazione del tessuto imprenditoriale lombardo, creando occasioni di business su tutto il territorio regionale.
Grazie al progetto, 921 imprese di tutte le province lombarde hanno incontrato gratuitamente 229 buyer selezionati, provenienti da 32 paesi di tutto il mondo. Nei 39 incontri realizzati a Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Monza, Pavia, Sondrio e Varese, sono stati realizzati 4982 b2b che hanno coinvolto aziende lombarde di tutti i settori: agroalimentare, beni strumentali e macchinari, moda-tessile, calzature-accessori, cosmetica, ambiente ed energia, medicale, arredo & design ed edilizia.I buyer sono arrivati da: Corea, Russia, Brasile, Marocco, Emirati Arabi, Kazakistan, Iran, Sudafrica, Polonia, Perù, Canada, Gran Bretagna, Ungheria, Svezia, Finlandia, Algeria, Turchia, Austria, Germania, Arabia Saudita, Uruguay, Cina, Olanda, Stati Uniti, Singapore, Qatar, Tunisia, Bahrein, Francia, Oman, Libano e Kuwait.

I DATI DEL 2015 – Cresce l’interscambio lombardo nel 2015: +6,4% l’import e +2,6% l’export. Per un valore che raggiunge i 59 miliardi di euro di import e 55,5 miliardi di export. Emerge da un’elaborazione del servizio Studi della Camera di commercio di Milano sui dati Istat al primo semestre 2015 e 2014. Dopo Milano che concentra oltre la metà delle importazioni e un terzo delle esportazioni lombarde verso il mondo (rispettivamente: +8,7% e +0,1% rispetto al 2014), vengono Brescia, Bergamo e Pavia nell’import tutte con il 7% del totale e Brescia e Bergamo nell’export con il 13% circa. In forte crescita Mantova (+19,4% l’import e +9,5% l’export), Monza e Brianza (+12,5% e +7,7%) e Lecco (+14,6% e +6,1%). Come aree geografiche, aumentano gli scambi lombardi soprattutto con gli Stati Uniti (+30,8% l’import e +19,5% l’export). Bene anche l’import da Brasile (+32,8%) e Giappone (+31,1%) e l’export verso Hong Kong (+21,2%) e Medio Oriente (+20,4%).

Lascia un commento

Top