La vivibilità delle città dà lavoro

teatro

Verde e ambiente, sport, arte e tempo libero. Non stiamo parlando di hobby, ma dell’indotto che generano queste attività. Se ne sono rese conto anche le imprese lombarde che, nell’anno di Expo, fanno registrare un +3% su base annua. Ad affermarlo è il servizio Studi della Camera di commercio di Milano, che ha analizzato i dati di Infocamere relative al secondo trimestre 2015 e 2014.

In Italia si contano 77mila realtà imprenditoriali legate al settore della vivibilità e, di queste, ben 12mila sono in Lombardia. E la regione del nord Italia è anche quella che più è cresciuta nel corso di quest’anno: l’incremento è del 3,3%, contro l’1,9% della media nazionale.

Ciò nonostante, al primo posto tra le città con più aziende legate alla vivibilità c’è Roma, con quasi 7mila imprese, cento in più in un anno.

Per quanto riguarda i settori, la cura del paesaggio è al primo posto, con 4mila realtà imprenditoriali; sono 3mila invece quelle legate alle attività sportive e 2mila le attività ricreative; 1000 invece le imprese attive nel campo artistico.

Lascia un commento

Top