Il workplace del 2018, tra intelligenza artificiale e collaboration

Il workplace del 2018, tra intelligenza artificiale e collaboration

David Mills, CEO, Ricoh Europe

Un numero sempre maggiore di piattaforme tecnologiche integra strumenti di intelligenza artificiale che abilitano processi più dinamici e flessibili. Secondo Ricoh, un ambito in cui l’utilizzo di sistemi di AI dovrebbe diventare pervasivo è quello della collaborazione.

Il premio Nobel Nils Bohr ha affermato: “È difficile fare previsioni, soprattutto sul futuro”. Come non essere d’accordo con questa affermazione? Nonostante ciò è possibile affermare con certezza che per tutto il 2018 gli ambienti di lavoro saranno interessati da cambiamenti tecnologici di vasta portata. L’IT cambierà il modo in cui collaboriamo e comunichiamo e lo farà su larga scala. Nella vita di tutti i giorni diamo ormai per scontati molti servizi ed applicazioni tecnologiche che sono diventati parte integrante della quotidianità. Si pensi ad esempio ai pagamenti contactless. Un tempo ci sembravano una possibilità eccezionale, mentre ora sono la normalità. Negli uffici avverrà presto la medesima cosa e molte tecnologie saranno all’ordine del giorno.

Come cambia il Digital Workplace
L’intelligenza artificiale è il trend hi-tech dell’immediato futuro. Avrà un impatto notevole nelle aziende migliorando ambiti che vanno dal marketing all’assistenza clienti, dalle vendite alla gestione del rischio. Una ricerca Ricoh ha messo in evidenza come i dipendenti europei siano davvero ottimisti riguardo all’impatto dell’Intelligenza Artificiale e pensano che essa avrà un ruolo positivo nel Digital Workplace dei prossimi anni. L’utilizzo dell’AI, ad esempio, può aiutare ad automatizzare le attività amministrative, a migliorare la user experience e a prendere decisioni più rapidamente sfruttando tutti i dati aziendali a disposizione.

Ricoh contribuisce alla trasformazione degli ambienti di lavoro. Le lavagne interattive Ricoh che integrano l’AI di IBM Watson migliorano la collaborazione e l’efficienza durante le riunioni, sia che i partecipanti si trovino nella stessa sala sia che si tratti di team distribuiti. Le tecnologie per l’analisi dei dati in tempo reale aiutano a prendere decisioni velocemente e in modo efficace. Esattamente come è avvenuto per i pagamenti contactless, questo nuovo modo di collaborare diventerà presto la norma, le persone non faranno più caso alla tecnologia perché l’unica cosa che conta è riuscire a lavorare meglio e più semplicemente.  Quest’anno le tecnologie aiuteranno le aziende a trasformarsi. Velocità e agilità devono essere le priorità in cima all’agenda per superare i propri competitor ed evolvere grazie alle tecnologie. Nonostante, come si diceva all’inizio, sia molto difficile fare previsioni, risulta chiaro che il 2018 sarà un anno di grandi cambiamenti per le imprese e per i dipendenti. Il modo di lavorare negli uffici diventerà sempre più dinamico, collaborativo e immersivo. Il ritmo dell’innovazione sarà ancora più rapido; le aziende che riusciranno ad essere all’avanguardia e a integrare le nuove tecnologie nella quotidianità disporranno di un notevole vantaggio competitivo nel 2018 e oltre.

Lascia un commento

Top