Il vetro alimentare di Verallia al Salone del Gusto 2012

Anche quest’anno Verallia partecipa al Salone Internazionale del Gusto come partner ambientale e sostenitore di Slow Food, nel segno dei valori che da sempre contraddistinguono i due marchi: sostenibilità, solidarietà, qualità, bontà e tipicità. La XVI edizione del Salone del Gusto vedrà Verallia protagonista nel ruolo di sostenitore di SlowFood quello di partner ambientale dell’intera manifestazione, che quest’anno apre le proprie porte a Terra Madre, ospitando al suo interno la rete di comunità del cibo. Verallia, in qualità di partner ambientale, parteciperà alla raccolta di tutto il vetro usato durante l’evento, separandolo poi per colore grazie a una nuova tecnologia dello stabilimento Ecoglass di Lonigo, consociata Verallia e più grande azienda italiana nel settore del riciclo. In questo modo il vetro raccolto diventerà materiale purissimo già pronto per essere re-immesso nel ciclo produttivo. Il vetro colorato sarà usato per produrre le bottiglie di “Unico” Lurisia, mentre quello trasparente verrà utilizzato per la produzione dei nuovi vasi dei Presidi Slow Food, che saranno così ancora più ecosostenibili.

L’intervento di Verallia è fondamentale nell’ottica del progressivo azzeramento dell’impatto ambientale della manifestazione, un percorso iniziato nel 2006 e che, ad oggi, ha portato a una diminuzione del 65% delle emissioni di CO2. A conferma del suo impegno quale sostenitore della Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus, Verallia invierà 6000 vasi e 1000 succhi in Africa per aiutare alcune comunità nel loro cammino verso un’economia che rispetti le biodiversità e incoraggi lo sviluppo delle risorse locali. Con la sua partecipazione al Salone Internazionale del gusto, Verallia vuole trasmettere i valori del vetro attraverso le sue infinite vite e sceglie di farlo attraverso la musica di Dalibor Matesa che, con il suo xilofono di bottiglie in vetro recuperate, eseguirà nello stand di Verallia splendidi brani di Mozart, Rossini, Verdi e tanti altri.

Lascia un commento

Top