Il ComuniCattivo cambia orario

“Il ComuniCattivo – Perché l’ignoranza fa più male della cattiveria” – www.ilcomunicattivo.rai.it – , la prima trasmissione radiofonica italiana che analizza in modo corrosivo ironico e creativo il mondo dell’informazione e della comunicazione, ha cambiato orario: non va più in onda alle 17.20 ma alle 14.45 sempre dal lunedì al venerdì su Radio 1 Rai. Il programma di infotainment (informazione e intrattenimento) ideato e condotto da Igor Righetti (nella foto), giornalista professionista, docente universitario di comunicazione, autore e conduttore radiotelevisivo, è diffuso attraverso più mezzi di comunicazione (radio, tv, Internet e social media, telefonia mobile. In onda da oltre dieci anni, ha portato tanti giovani ascoltatori ad apprezzare la radio ammiraglia Rai.

Tra le novità di questa edizione del ComuniCattivo le radiodediche dei politici, un nuovo format per parlare di politica attraverso le dediche radiofoniche (a quali loro colleghi vorrebbero far sentire un determinato brano musicale e perché), le frasi celebri di film e alcuni effetti sonori che gli esponenti dei partiti dovranno identificare. Un modo diverso di parlare di politica perché al di là delle funzioni a cui è chiamato un personaggio politico è prima di tutto un uomo. La prima parte del programma, caratterizzata dai celebri monologhi al vetriolo di Igor Righetti sui temi di attualità, vedrà anche la partecipazione di Rossella O’Hara, direttamente dal film Via col vento, la quale commenterà le notizie con le sue celebri frasi. Sempre quest’anno verrà lanciata la quarta edizione del concorso annuale nazionale per aspiranti conduttori radiofonici “La radio è di parola”, primo talent dedicato a coloro che amano la radio promosso dal “ComuniCattivo” assieme alla divisione radiofonia della Rai, Radio 1 e Nuovi Talenti Rai. “Il ComuniCattivo”, nato e cresciuto in Rai si avvale delle contaminazioni e integrazioni di generi e di linguaggi diversi, spiega i meccanismi che regolano il mondo dell’informazione e della comunicazione, insegna a comunicare in maniera efficace in ogni situazione a livello personale e professionale, suscita interesse e coinvolge gli ascoltatori in modo interattivo con la proposizione di temi ad ampio respiro culturale. A tutt’oggi sono 43 gli universitari che hanno discusso tesi di laurea sul programma, sul linguaggio e sul modo di Righetti di fare infotainment rendendo così la trasmissione accademica. Il programma che continuerà ad avere spazi con inchieste di servizio pubblico anche all’interno di “Uno Mattina” su RaiUno, secondo il suo conduttore, rappresenta una terapia di gruppo radiofonica a emissioni zero. “Qando conduco cerco di emettere meno anidride carbonica possibile, che aiuta gli ascoltatori, dopo una lunga giornata di lavoro o di studio, a evitare l’assunzione di antistaminici e ansiolitici, a espellere i radicali liberi”, dice Rigetti, “a non somatizzare le tante schifezze che ci circondano, che leggiamo o che sentiamo sui media. È una terapia più cattiva dell’alito al mattino appena svegli. In Italia c’è crisi di idee in quanto la realtà supera la fantasia, ma al ‘ComuniCattivo’ non soffriamo di stipsi creativa”. ra i numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali ottenuti, nel 2010 “Il ComuniCattivo” si è aggiudicato la medaglia di bronzo del Gran Premio Urti Radio, uno dei più prestigiosi tra i pochi concorsi radiofonici internazionali al quale hanno partecipato 90 Paesi di tutto il mondo. Premio che per la prima volta è stato assegnato a Radio 1 Rai. La cerimonia di premiazione si è tenuta a Parigi.

Nel 2004, dal “ComuniCattivo” scaturì il primo radio reality a livello internazionale “In radio veritas” al quale parteciparono, tra gli altri, Mario Monicelli, Renzo Arbore e Giorgio Albertazzi. Nel 2009 a promosso per la divisione radiofonia della Rai, Radio 1 Rai e Nuovi Talenti Rai il concorso annuale nazionale per aspiranti conduttori radiofonici “La radio è di parola”. Si sono già svolte tre edizioni, la quarta si terrà quest’anno. Il sito del ComuniCattivo, dove è anche possibile scaricare le puntate in podcast, è www.ilcomunicattivo.rai.it. La pagina Facebook: Facebook.com/ilcomunicattivo.

 

Lascia un commento

Top