ICE e AEFI porteranno il Made in Italy all’estero

ItalianTaste_logo

ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e AEFI-Associazione Esposizioni e Fiere Italiane hanno rinnovato l’accordo per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane

Roberto Luongo, direttore generale di ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane ed Ettore Riello, presidente di AEFI-Associazione Esposizioni e Fiere Italiane, hanno rinnovato l’accordo di collaborazione per il biennio 2016-2017. L’obiettivo è di supportare il processo di internazionalizzazione degli enti fieristici italiani associati AEFI. Nei primi due anni di accordo sono state organizzate 61 iniziative, in 31 Paesi, per presentare il sistema fieristico italiano e le sue manifestazioni a operatori selezionati e qualificati.

UNA ATTENZIONE IN PIU’ PER CINA, UCRAINA, COREA DEL SUD, GERMANIA ED EGITTO

Cina, Ucraina, Corea del Sud, Germania, Egitto saranno i paesi più seguiti. Numerose anche le attività di incoming di delegazioni estere alle fiere in Italia, oltre all’avvio di una serie di attività di rappresentanza finalizzate al reclutamento di espositori esteri ai Saloni italiani. Tra i diversi servizi offerti da ICE, anche analisi ad hoc utili a individuare i mercati di potenziale interesse per le società fieristiche sia in termini di attrazione di espositori e visitatori alle manifestazioni in Italia sia per valutare la possibilità di esportazione di format fieristici consolidati.
L’ICE mette così a disposizione la propria rete di uffici all’estero, che attualmente conta 79 Unità operative nel mondo, mentre AEFI rappresenta gli interessi di 34 quartieri associati che complessivamente, ogni anno, organizzano e ospitano oltre 1.000 eventi fieristici su una superficie espositiva totale di 4,2 milioni di metri quadrati.

Lascia un commento

Top