IBM tira la volata alle startup in vista di SmartCamp

A maggio torna l‘IBM Global Entrepreneur, l’iniziativa lanciata da IBM per sostenere le startup digitali e che culminerà il prossimo 9 giugno a Milano con la scelta delle quattro finaliste di SmartCamp.

Nel dettaglio, il sede italiana dell’azienda mette a disposizione dei candidati risorse per lo sviluppo applicativo attraverso Bluemix, un’ecosistema aperto basato sul cloud SoftLayer, grazie al quale ci si concentra sulla creazione di apps senza la necessità di configurare infrastrutture o installare nuovo software.
Inoltre ai partecipanti IBM garantisce attività di mentoring e networking, supporto tecnico con esperti, software per test e demo, formazione tecnica e, aspetto non meno importante, la visibilità necessaria all’apertura di opportunità all’estero.

Per candidarsi gratuitamente alla selezione dello SmartCamp, e alla richiesta dei crediti di utilizzo di SoftLayer e Bluemix, occorre effettuare una registrazione al portale IBM “Global Entrepreneur Program for Cloud Startup” entro il 1 maggio e poi inviare una mail di conferma all’indirizzo ibmitsc@it.ibm.com. Il procedimento è richiesto anche per quanti avevano già effettuato l’iscrizione in passato. Due i requisiti richiesti: non avere più di cinque anni di attività ed essere attivi nello sviluppo di un progetto che utilizzi piattaforme software o cloud.

Finora, su scala globale, le startup sostenute dall’azienda hanno generato più di 95 milioni di dollari di finanziamenti da parte di venture capitalist e angel investor. Non pochi si sono presentati sul mercato con IBM portando innovazioni per l’assistenza sanitaria, la gestione idrica, la cyber-sicurezza e l’efficienza delle risorse energetiche.
L’edizione 2014 dello SmartCamp italiano, invece, premiò la startup milanese Social BullGuard, piattaforma cloud di social Customer Service & CRM, che ebbe così modo di prendere parte alla finale europea di Londra.  (R.A.)

Lascia un commento

Top