Huafa Mall. La Cina si avvicina. Intervista a Enrico Gardumi
co-fondatore di Keyi business consulting

Tra poco meno di un anno a Zhuhai, nella provincia del Guangdong, nel Sud della Cina, aprirà uno dei più grandi shopping center. Una iniziativa voluta da Huafa Industrial Share, uno tra i principali operatori cinesi nel real estate,  rappresentata in Italia da Keyi Business Consulting. L’Huafa Mall, centro commerciale attualmente in costruzione ospiterà circa 180 negozi metà dei quali, secondo i manager italiani di Keyi business consulting destinati a realtà italiane come spiega in questa breve intervista Enrico Gardumi.

 

Sono molti i brand italiani che in passato hanno guardato con interesse al mercato cinese ma spesso la mancanza di budget e la scarsa conoscenza del nostro paese hanno fatto da freno.

Huafa Industrial Share, società rappresentata in Italia da Keyi Business Consulting.

trasporto e lo sdoganamento delle merci, l’allestimento del negozio, il reclutamento e la formazione del personale locale, il piano media e PR e molto altro.

 

Cinque anni fa Giacomo fratello manager capo merchiandisogn Oreal in China Helen Tu cofonfiadrice real estate commercial

rcial leasing servizi per centi commercialie- disegnava punti espositivi

Ha due società di design e a molti proprietari di mall offriamo interior design. Studiamo il concepì realizziamo il kuit commerciale, il recruitmet per il centro. 80 dipendenti in China e 10 in Italia

lla parte cosmetica Oreal. ? non hanno idea di come costruire un mail la ricapitalizzazione vale da 10 a 30 volte il valore. Oggi è un catiere aperto 100 cantieri ogni 10 kmq. Palazzinari cinesi. Intercettato questa nuova richiesta di servizi che non hanno nessuna idea di come sviluppare questo business. Per Huafa concetto architettonico delta del fiume waterfront tempestato di ristoranti e locali oltre un piccolo mall commerciale per strada all’europea con una Trezo progetto New century plaza Huafa new land- opinione: si è arrivati a una sauturazione sdei super luxury brand che hanno registrato una flessione nelle vendite. Il 2012 inversione di tendenza che si consoliderò nei prossimi 10 anni. I grandi brand hanno aperto ormai in ogni angolo di cina non hanno grandi stanze di crescita. Parallelamente si registra un buco per l’offerta della classe media che p sempre emergente come consumomanca un prodotto di qualità che non sia made in Cina ma con nuove soddisfatte dalle offerte di mercato aziende artigianali molto piccole e molto piccole conto terzi laboratori artigianali che prodicno per tutte le marche anche francesi in appalto. Il vero cuore dell’alta qualità del prodotto italiano. Emergere la qualità del made in Italy anche piccole griffe che non hanno forza, coraggio e partner in Cina Cavalli, Mochino, Haisberg, diffusion brand fino ai calzaturifici marchigiani, a conduzione familiare, Siviglia total look da uomo, Tagliatore, Nero Giardini, Alessi, Guzzini arredamento ae design, dedicare almeno la metà 50 mila mq almeno alle aziende italiane. Grandi gruppi internazionali HM Zara, Bulgari orologeria supermercato di Hong Kong campi settori al fashion

prevedete il non ranting ma commision fee % sul venduto la formula che piace di più spazi commerciali a rent tasse di importazione e costi di shipping l’allestimento del negozio con una prooìroporzione del 25% rispetto ai costi italiani contractor di allestimento sfruttanto es+bonomie di scala

Keyi sta gestendo altri centri commerciali in China contractor entro sei mesi finalizziamo l’acquisizione di tre centri superiore 100 mila mq. Offriamo la possibilità di sbarcare in Cina tout court non puntiamo sulle città sature delle costa 100 mq location di prima fashion Shanghai 70 mila euro al mese

Interfaccia italiana tra Milano, Firenze e Treviso e in più corredo di servizi in loco, da tre a sei mesi capitale di 60 mila euro e poi si possono operare come soggetti giuridici se non si apre una brenc non si esiste, Huafa offre la business laicence per ospitare ospitalità a sulla sua business laicence per espletare le operazioni in sua vice.

I grattacapi maggiori vengono anche chi è che gestisce il negozio? Keyi BC team dedicato per gestire il negozio dalla a alla zeta rieriemno manager di negoiziio, il marchio deve scegliere la collezione. Huafa in collaborazione con Keyi Oltre all’adv tout court con canali tv locali e nazionali e magazine Keyibc azioni di mkt sul centro commerciale special sails la settimana offerta con lo sconto nella zona del design settimana del fashion con sconto, apertura nel marzo

General manager Sede centrale Milano in partnership di una consulenza di strategic retail RDS antonio fossati parten shahold la mente di mercati e marchi italiani leanding

http://www.btboresette.com/wp-content/uploads/2013/04/Huafa-Mall-Project.pdf

Due miliardi di RMB (circa 250 milioni di euro) oltre 100.000 mq di superficie, uno schermo a cristalli liquidi che ricopre il soffitto per una lunghezza di 340 metri e 55 di larghezza, il più grande al mondo, e 800 metri quadrati di fontane che danno vita a spettacolari animazioni in 3d, sono solo alcuni dei numeri dello shopping center di Zhuhai, progettato da Huafa Industrial Share in collaborazione con Hok, società internazionale leader nel design e nell’ingegneria architettonica.

Il mall è suddiviso in tre aree principali – la Quality Life Zone, la Romantic Valley e la Luxury Goods Zone – e include numerosi supermarket internazionali, ampi spazi all’aperto dedicati ai bambini, bar, ristoranti provenienti da tutto il mondo e diverse gallerie d’arte. Una cornice perfetta per rendere unica l’esperienza dello shopping nei 180 negozi di varie dimensioni che Huafa Mall mette a disposizione dei brand internazionali, a cominciare da quelli italiani, sui quali in questo momento è concentrata l’attenzione di Keyi Business Consulting, la struttura di brand recruiter italo-cinese specializzata in consulenza e servizi di commercial leasing, che sta tracciando e coordinando la strategia di reclutamento brand su tutto il territorio nazionale, da Milano a Roma e da Treviso a Firenze.

 

Gli spazi shopping verranno offerti da Huafa Industrial Share attraverso innovative proposte commerciali. “Sono molti i brand italiani che in passato hanno guardato con interesse al mercato cinese ma spesso la mancanza di budget e la scarsa conoscenza del nostro paese hanno fatto da freno”, sostiene Giacomo Gardumi, co-fondatore di Keyi Business Consulting – mentre ora la proposta di Huafa Mall permetterà di contenere i costi iniziali e il rischio imprenditoriale per consentire a tutti, grandi e piccoli brand del Bel Paese, di approdare sul mercato più grande al mondo”. I marchi italiani dello Huafa Mall godranno del costante supporto di Keyi Business Consulting che, attraverso un team di professionisti di italiani e cinesi presenti a Zhuhai, appoggerà le aziende per servizi chiave quali il trasporto e lo sdoganamento delle merci, l’allestimento del negozio, il reclutamento e la formazione del personale locale, il piano media e PR e molto altro. Unica e strategica è anche la posizione geografica in cui sorgerà Huafa Mall. La città di Zhuhai, infatti, sta vivendo un forte periodo di espansione economica e, da un decennio, si aggiudica regolarmente il premio quale una delle città con la più alta qualità della vita di tutta la Cina. Situata a pochi chilometri da Macao, nel 2016, Zhuhai sarà direttamente collegata a quest’ultima e a Hong Kong da un ponte avveniristico, unica città continentale della Cina a godere di tale privilegio. Dal 1980 Huafa Industrial Share contribuisce alla crescita territoriale di Zhuhai e Huafa Mall è l’ultimo dei numerosi progetti che il più grande gruppo di real estate del sud della Cina ha posto in essere per contribuire a modernizzare e rendere ancor più internazionale la città situata nel suggestivo Pearl River Delta.

 

Huafa Industrial Share nasce nel 1980 e nell’agosto del 1992 assume l’attuale denominazione. La società ha sede a Zhuhai, nella provincia del Guandgong, nel sud della Cina, ed è una delle maggiori realtà di real estate della Repubblica Popolare Cinese. Nel 2004 è stata quotata in borsa. Huafa è il maggior sostenitore della crescita e dello sviluppo della città di Zhuhai con molti progetti in attivo tra cui il Huafa New Town, il Huafa Business Capital e il Huafa Bar Street che, con i suoi ristoranti e bar provenienti da tutto il mondo, è divenuta il fulcro della vita notturna di tutta la città. Da ultimo, lo Huafa Mall, che ne diventerà senza dubbio il futuro cuore commerciale.

 

Keyi Business Consulting nasce nel 2009 a Shanghai ed è una compagnia specializzata in consulenza strategica che opera nel settore del real estate e fornisce tutti i servizi necessari alle aziende internazionali che intendono intraprendere attività di new business nel mercato cinese. Keyi Business Consulting, oltre ad avere l’esclusiva del progetto Huafa Mall di Zhuhai, gestisce altri 6 progetti di centri commerciali sul territorio cinese.

Share

Lascia un commento

Top