Horizon 2020: i nuovi incentivi per Pmi e startup per assumere ricercatori

6937-horizon-2020-il-futuro-dei-finanziamenti-allinnovazione-350

Il progetto pilota H2020 SME Innovation Associate, promosso nell’ambito del programma europeo per la ricerca e l’innovazione Horizon 2020, ha l’obiettivo di supportare Pmi e startup nel reclutamento di ricercatori associati al fine di esplorare idee di business innovative.

L’obiettivo è quello di superare le barriere che ostacolano le Pmi e le startup europee nell’assunzione di specialisti qualificati (ricercatori PhD o equivalenti), al momento non disponibili sul mercato del lavoro nazionale, le cui conoscenze sono cruciali per sviluppare il potenziale innovativo di un’azienda. Inoltre, il progetto promuove la mobilità dei ricercatori.

CHI PUO’ RICEVERE IL SUPPORTO FINANZIARIO

Al progetto possono partecipare: le Pmi e le startup che hanno sede negli Stati membri, in Paesi e territori d’oltremare o in Paesi associati a Horizon 2020, ricercatori con titolo PhD, o equivalente, che hanno dimostrato sufficiente esperienza nell’area di intervento indicata dall’azienda. Le imprese ammesse al progetto riceveranno un contributo individuale per coprire le spese legate all’assunzione di un ricercatore associato (stipendio per un anno, spese di viaggio, ecc). E’ previsto anche un percorso di formazione, sia per il ricercatore associato che per il suo supervisore in azienda, suddiviso in due programmi: un programma di base rivolto a tutti i ricercatori ammessi al progetto e coordinato dalla Commissione Ue; un programma su misura, organizzato dall’impresa, volto a massimizzare i risultati dell’assunzione del ricercatore, favorendone l’integrazione in azienda.

LE TRE FASI PER POTER ADERIRE

Fase 1 – sperimentazione delle idee e offerte di lavoro (dall’11 febbraio 2016 al 30 giugno 2016, facoltativo): le imprese possono testare in anticipo l’attrattività delle proprie idee e offerte di lavoro pubblicando un invito a manifestare interesse sulla piattaforma Ue rivolta ai ricercatori, EURAXESS, e strumenti simili.
Fase 2 -reclutamento in parallelo (dal 1° luglio 2016 al 28 febbraio 2017, facoltativo): le imprese possono decidere se l’offerta di lavoro è condizionata al progetto, ed avere quindi la possibilità di ricevere il contributo, oppure no;
Fase 3 – pubblicazione dell’offerta di lavoro (dal 1° marzo 2017 al 30 aprile 2017): una volta che la Commissione Ue avrà selezionato le 90 Pmi e startup ammesse al progetto le offerte di lavoro rivolte ai ricercatori potranno essere pubblicate sul portale EURAXESS. I ricercatori selezionati potranno iniziare a lavorare nelle aziende a partire da settembre 2017 per un periodo di 12 mesi.

Lascia un commento

Top