HAT entra in Luxy, leader produzione sedie design

AAEAAQAAAAAAAAXSAAAAJGE0YzFkYWNlLTczNmEtNDJlNi05M2M0LWZhZjg5YjJjYjE4Mw

HAT entra in Luxy, leader produzione sedie design di Lonigo (Vi) e fa salire a  undici le operazione di investimento degli ultimi anni. La holding di private equity HAT, guidata dal presidente Nino Attanasio e dall’amministratore delegato Ignazio Castiglioni, ha affiancato, in un’operazione di management buyout per rilevare il 100% della società, nove manager chiave di Luxy (riuniti nella società DTL), guidati dal presidente e ad Libero Gregoletto.

L’acquisito di Luxy per un controvalore di circa euro 5 milioni, è stato effettuato per il 96% da HAT e per il restante
4% dal management. Venditori sono stati la famiglia Marchesini (20%), fondatrice di Luxy, e i fondi di Opera Sgr (72,7%) e Quadrivio Sgr (7,3%), subentrati nel 2011 a Cape Natixis SGRFondamenta Sgr.

UNA CRESCITA INARRESTABILE

Luxy nasce nel 1976 come piccolo laboratorio per la produzione di sedute conto terzi in una delle principali aree produttive europee, il nord-est italiano e si sviluppa fino a diventare un eccellenza nell’ambito dell’arredamento
italiano, un’azienda ad alta specializzazione nella produzione di sedie e divani ergonomici e di design. Le
collaborazioni con i designer Massimiliano e Doriana FuksasStefano Getzel e Favaretto & Partner, una vocazione alla ricerca, alla sperimentazione e innovazione, accompagnate da un know how tecnologico e di esperienza aziendale, hanno consentito all’azienda di brevettare prodotti simbolo del “Made in Italy”, esportando in più di 40 paesi. La società con oltre il 65% delle vendite rivolte all’estero, fattura oggi circa 9 milioni di euro ha una marginalità (EBITDA) del 12% e una posizione finanziaria netta positiva di 1 milione di euro. Luxy si posiziona al terzo posto su 150 aziende del settore ufficio nel rank ratios pubblicato in questi giorni dal Centro Studi di Federlegno Arredo come solidità, solvibilità e redditività. L’azienda inoltre ha ricevuto premi al design quali Adi index 2003, Best of Neocom Gold Award 2009, Confort & Seating Awarrd Ergocert 2009, Best of Show Tash seating Neocom 2001, Confort & Seating Award Ergocert 2011 e varie nomination tra cui la recentissima di Prodotto Etico 2015.Nei prossimi anni la società prevede di crescere significativamente grazie allo sviluppo del segmento contract.

“HAT è il partner che Luxy stava cercando”, ha commentato Gregoletto, presidente e ad di Luxy. “Il nuovo socio di maggioranza ha dimostrato di voler contribuire attivamente agli ambiziosi piani di sviluppo della società condividendo la nostra visione a lungo termine, e di sostenere il nostro eccellente team”.  Secondo Nino Attanasio, presidente di HAT, l’obiettivo dell’azienda è quello di accelerare lo sviluppo internazionale dell’azienda, sia per linee interne sia tramite acquisizioni qualora fossero individuate opportunità interessanti su indicazione del management team. La nostra strategia è quella di affiancare il management nella crescita dell’azienda, attraverso il consolidamento della posizione nel mercato di riferimento, l’internazionalizzazione e l’espansione nel segmento contract”.

“Per HAT si tratta dell’undicesima operazione di investimento, dopo le sei recenti dismissioni avvenute negli ultimi diciotto mesi e tutte realizzate con plusvalenza “, ha commentato Ignazio Castiglioni, ad di HAT. “Luxy è una società unica, con un brand e uno stile molto preciso, visibile e riconoscibile, che abbina prodotti iconici a prodotti innovativi. È guidata da un management team estremamente professionale e di grande esperienza e forte di un ritrovato entusiasmo grazie a HAT è diventato un team di imprenditori”. Nell’ambito dell’operazione, HAT è stata assistita dallo studio legale LMS coordinato dall’avvocato Giovanni Gomez, KPMG (due diligence) e Cassiopea Partners (advisor finanziario). Il debito a sostegno dell’acquisizione è stato erogato da Banca Monte dei Paschi di
Siena. Il management è stato assistito da Legance Studio Legale. I venditori sono stati affiancati da NCTM Studio Legale e da Ethica Corporate Finance (advisor finanziario).

Lascia un commento

Top