Goldman Sachs: malgrado tutto niente panico

Goldman Sachs malgrado tutto niente panico

Secondo Goldman Sachs l’economia globale non corre il rischio di una recessione nonostante le recenti preoccupazioni sullo stato di salute della Cina e la debolezza dei prezzi delle materie prime.
È quanto sostiene in un suo report ai clienti la banca d’investimenti, che però ha rivisto al ribasso (Neutral) il suo outlook a breve per i mercati globali, ma conferma la stima Overweight in un arco di tempo tra 6/12 mesi e prevede prezzi ancora deboli (Underperform) per le materie prime.
Goldman Sachs distingue però, nel breve termine, tra mercati statunitensi ed europei: nel primo caso ha alzato l’outlook a Neutral, mentre lo ha abbassato per l’Europa, seppur allo stesso valore.
“La caduta dei prezzi delle materie prime nell’anno passato e le recenti debolezze in Cina e negli altri Paesi emergenti non spingerà l’economia globale in una recessione – si legge nel testo in cui gli analisti dell’istituto ritengono comunque – significativo il rischio che i mercati siano sovrastimando il collasso dei corsi del petrolio e delle materie prime come un segnale di crescita negativa”.
Per Godlman Sachs questi fattori riflettono prima di tutto un eccesso di offerta piuttosto che una domanda debole.

Lascia un commento

Top