Generali si aggiudica la gestione di FASIF: 90 mila dipendenti di FCA e CNHI

Novità importanti sul fronte Health Management per Generali Italia. Nell’ambito dell’offerta dei servizi di gestione sinistri malattia per FASIF (Fondo integrativo del Servizio Sanitario Nazionale), la compagnia si è aggiudicata la gestione assicurativa del piano sanitario per i dipendenti (operai, impiegati e quadri) dei Gruppi Fiat Chrysler Automobiles e CNH Industrial.

L’accordo, siglato il 1° gennaio di quest’anno con FCA e CNHI, avrà durata pluriennale e si estenderà ad una vasta platea di oltre 150 mila persone: la copertura assicurativa completa avrà infatti come destinatari i 90 mila
dipendenti non dirigenti e il loro nucleo familiare. Generali Italia ha ottenuto, inoltre, il mandato per la gestione del piano sanitario integrativo del FISDAF per i dirigenti in servizio ed in quiescenza delle aziende dei gruppi FCA e CNH Industrial e altre società aderenti. Decisive per l’aggiudicazione della gara sono risultate la leadership di Generali Italia nella gestione dei sinistri Salute e la sua offerta distintiva caratterizzata dall’alta qualità delle prestazioni, dalla diffusa capillarità sul territorio, dall’efficace gestione del network oltre ad un eccellente servizio
all’utente finale. Il servizio di Health Management di Generali conta 5 strutture distribuite sul territorio nazionale, 4 poli liquidativi specializzati nel ramo salute (Milano, Roma, Chieti e Torino) e 1 centrale operativa (Milano) per la gestione degli incarichi alle strutture convenzionate. Nel dettaglio, il network di strutture convenzionate è composto da circa mille centri, tra centri diagnostici e case di cura, con la possibilità inoltre di usufruire di una rete specializzata nelle cure odontoiatriche con oltre 7.000 studi odontoiatrici e un Contact Center con 300
operatori specializzati. Con oltre 6 milioni di clienti, Generali Italia è il punto di riferimento delle famiglie e imprese
italiane in termini di pianificazione assicurativa. Generali Italia è la più capillare e qualificata
rete distributiva in Italia, con un network di oltre 2.300 agenti e 5.600 punti operativi sul
territorio.

Lascia un commento

Top