Gate-away.com analizza la crescente richiesta di immobili
italiani da parte di acquirenti esteri

gaL’interesse degli stranieri per l’Italia rappresenta una chance importante non solo per il turismo, ma anche per il mercato immobiliare. È l’analisi di Gate-away.com, portale web per la ricerca di immobili in Italia interamente rivolto agli acquirenti esteri. Nel 2013 il portale ha registrato un aumento del 38% delle richieste da parte di stranieri interessati all’acquisto; buona anche la partenza del 2014, con una crescita del 10% pur in un periodo tradizionalmente non particolarmente vivace. Il mercato turistico conferma l’attrattività del nostro Paese oltre confine. Lo scorso anno sono stati gli  stranieri ad aver ‘salvato’ un anno difficile per il comparto, segnato dal calo del turismo interno. Al primo posto tra i paesi di provenienza resta la Germania, paese che dimostra un alto interesse anche per l’acquisto di un immobile in Italia. Nel 2013, sul totale delle richieste pervenute a Gate-away.com, quasi una su dieci è arrivata dalla Germania, che risulta così quarta tra 120 Paesi, con una crescita in linea con l’andamento complessivo. L’acquirente tedesco mostra interesse in particolare per la fascia medio-alta (512mila euro il valore medio dell’immobile) e sogna una casa soprattutto in Liguria, regione che nel 2013 ha sorpassato la Toscana nelle preferenze dei tedeschi; seguono Puglia, Lombardia e Piemonte.

Ma tornando ai flussi turistici, è soprattutto dai Paesi extraeuropei che si attende una crescita nel 2014 (previsioni Ciset), in particolare dagli Stati Uniti, primo Paese extraeuropeo per l’incoming. Gli Usa sono già il primo Paese in assoluto per numero di richieste pervenute a Gate-away.com (13,76% sul totale): qui è la Toscana la regione decisamente più desiderata (20% sul totale delle richieste dagli Usa), seguono Lombardia, Abruzzo, Liguria e Umbria, ciascuna con percentuali tra il 7 e il 9.

Oltre ad Usa e Germania, la crescita registrata da Gate-away.com riguarda anche Regno Unito e Francia.

“Il brand Italia resta molto forte all’estero”, commenta Simone Rossi, responsabile commerciale di Gate-away.com. “Gli stranieri che visitano il nostro Paese sono anche potenziali acquirenti. Chi è interessato a un immobile prima di tutto ama l’Italia, con le sue eccellenze paesaggistiche, culturali ed enogastronomiche, poi è spinto anche da altri fattori, tra cui il calo dei prezzi degli immobili (che per il 2014, secondo le previsioni, scenderanno ulteriormente di oltre il 5%). In un momento di stallo per il settore, la vendita all’estero è una grande chance, ma servono una strategia complessiva e un’azione sinergica degli operatori concentrata sull’estero. La domanda c’è, bisogna lavorare sull’offerta”.

Tra i fattori principali che scoraggiano l’acquisto di un immobile in Italia, c’è soprattutto la mancanza di chiarezza nelle regole: “Chi non acquista in realtà non è frenato tanto dall’eccesso di burocrazia o dal costo della vita”, conclude Rossi, “aspetti che all’estero vengono amplificati, quanto dalla mancanza di regole certe: un fattore che impedisce una pianificazione ben definita dell’acquisto. Il caso Imu è emblematico in questo senso”.

www.gate-away.com è il primo portale web che promuove agli acquirenti stranieri gli immobili in vendita o in affitto in Italia. Nato nel 2007 e tradotto in dieci diverse lingue, il portale è oggi visitato da più di 150 Paesi nel mondo e si presenta come un punto di riferimento per privati e agenzie immobiliari per la ricerca di proprietà nel territorio nazionale. Gate-away.com offre un mezzo rapido ed intuitivo per l’incontro domanda-offerta, attraverso semplici procedure di ricerca in rete, ed è in grado di mettere a disposizione dei visitatori del sito un’ampia gamma di immobili di diverse tipologie: da strutture di lusso ad edifici cosiddetti di fascia bassa, sia di nuova costruzione che da ristrutturare.

Lascia un commento

Top