Franco Onida presenta I Racconti della Zattera

Il libro di Onida ripercorre con una storia romanzata i borghi e le tradizioni sarde intervallate da frasi in dialetto che rappresentano in poche espressioni lo spirito antico di una meravigliosa terra .

Nato a Sassari nel 1932, Franco Onida è approdato nei primi anni cinquanta a Milano, dove si è laureato in Scienze Economiche presso la prestigiosa Università Luigi Bocconi. Ha lavorato inizialmente presso la Singer Manufacturing Company, la Philco Italiana e il gruppo multinazionale anglo-olandese Unilever, dove ha svolto per trent’anni attività dirigenziali in diverse funzioni. Dopo il pensionamento ha svolto attività di consulenza. Nel 2002 Onida ha deciso di rallentare il ritmo, privilegiando la riflessione, la meditazione, la memoria. Circa dieci anni fa, … finita l’era dei viaggi defatiganti (gli anni di lavoro), mi sono accinto a “calar le vele e raccoglier le sarte”. Mi accinsi per la prima volta a fissare sulla carta tutto ciò che mi passava per la mente, ovvero pensieri, riflessioni, cronache, ricordi e via discorrendo, era ben lungi da me l’idea che il frutto delle mie …Onida ha quindi riempito racconti della zattera
In Onida l’esigenza di fissare sulla carta pensieri, riflessioni, ricordi di viaggi, rievocazioni del passato, considerazioni sul presente e sul futuro, cronache di avvenimenti recenti o lontani, insomma, tutto ciò che la fantasia o un fatto Racconti della Zattera, che con le sue 120 pagine, edite da Montabone Editore, è testimone, senza ordine cronologico e indipendentemente dall’argomento trattato, di sentimenti, pensieri ed emozioni vissuti nella sua Sardegna.

I racconti della Zattera verrà presentato all’ambasciata di Sardegna a Milano il 15 giugno dalle ore 18 alla presenza dell’autore e dell’editore, Eugenio Costa, presidente di Montabone (casa editrice fondata a Milano nel 1905, che coniuga tecniche di stampa antiche e moderne, producendo anche pregiate opere in tiratura limitata.). Stampate da Digicopy Milano.

Gavino stava riavvolgendo mentalmente il film della sua vita. Si rivedeva nel piccolo paese in riva al mare, bambino,
a giocare felice e spensierato con i suoi compagni in mezzo alle reti accatastate sul moletto, mentre i pescatori riparavano le maglie strappate. Giocavano con i tappi di metallo delle bottigliette della birra o della
gazzosa, che spingevano col tocco sapiente delle dita tentando di superarsi in un percorso costruito con la
sabbia. E gridavano, litigavano, talvolta si picchiavano finché uno dei pescatori non interveniva bruscamente
a separarli… Franco Onida è nato a Sassari il 9 marzo 1932. Laureato in Scienze economiche alla Università Luigi Bocconi di Milano, ha operato in posizioni manageriali presso diverse aziende multinazionali tra cui la anglo-olandese
’Unilever, dove ha lavorato per oltre trent’anni. Nel 2011 ha pubblicato Secondo Tempo, seguito negli anni
successivi da Tempi supplementari, Pensieri raminghi e Le mie notti con Filottete, una tetralogia di racconti
dove si intrecciano rincorrendosi ricordi e sogni, memoria e storia. Nel 2017 ha pubblicato L’alba dentro
l’imbrunire, sei racconti dove esperienze di vita si mescolano a invenzioni e fantasia. I racconti della zattera sono ambientati in Sardegna, l’isola nella quale l’autore affonda le proprie radici. I ricordi legati alla sua terra costituiscono il senso della sua vita. La prova che ha vissuto.

Lascia un commento

Top