Arte e coworking tra i finalisti del bando CheFare3

Che fare 3

Assessorato alle piccole cose, Baumhaus, Italia che cambia, La Piana, La scuola Open Source, My home Gallery, Officina Fundraising, Pigmenti, Tournée da Bar, Xanadu. Sono questi i dieci finalisti della terza edizione del bando “cheFare3”, progetto promosso dall’omonima associazione culturale e dal suo network (tra i cui componenti spiccano i nomi di Avanzi, Make a Cube3, Regione Puglia e Fondazione Cariplo) finalizzata alla costruzione di una rete tra imprese culturali ad alto contenuto innovativo ed impatto sociale.

Dopo aver scremato le 700 proposte a una quarantina di progetti, la giuria ha selezionato le 10 idee migliori che ora concorreranno al montepremi di 150mila euro, destinato ai tre migliori progetti.

Se le varie idee sono consultabili tramite i link a inizio pezzo, emerge con forza che i progetti che hanno avuto più apprezzamenti sono stati quelli legati all’arte itinerante (cioè in grado di creare luoghi, virtuali e fisici, in cui i giovani possano condividere arte e cultura), al coworking e a spazi di lavoro che favoriscano il network tra gli innovatori e il fundraising.

 

Lascia un commento

Top