Federmanager Roma conferma il suo presidente

Federmanager Roma ha conferito il secondo mandato al Presidente Giacomo Gargano che guiderà per un altro triennio l’Organizzazione di riferimento del management industriale di Roma e del Lazio.

Riconfermati fino al 2020 anche il Vicepresidente Gherardo Zei e la Tesoriera Maria Cristina Scalese. Presidenza al femminileinvece per i neoeletti Collegi di Revisori dei Conti e Probiviri con l’elezione rispettivamente di Maria Grazia Bertoni e di Maria Rosaria Cardaci.

“Ringrazio tutti i colleghi per il rinnovo della fiducia – dichiara Gargano – questo riconoscimento premia il lavoro svolto dalla nostra squadra negli ultimi tre anni, e ci consente di proseguire il lavoro iniziato. Insieme affronteremo le molte sfide che ci attendono con convinta determinazione.

TAVOLO PER ROMA – Tra le partite aperte – ricorda Gargano – c’è la nostra partecipazione al tavolo voluto dal Ministro Calenda per risanare la situazione Capitolina. Siamo parte attiva di questo progetto cruciale per Roma e per il Lazio, soprattutto in vista del duplice appuntamento elettorale di marzo prima del quale porteremo le nostre istanze all’attenzione delle diverse forze politiche, pronti ad ascoltare soluzioni e proposte di ciascuno schieramento.

RINNOVO CCNL – A dicembre 2018 scade il nostro contatto collettivo – sottolinea il Presidente – rinnoviamo il nostro appoggio alla Federazione Nazionale già da tempo a lavoro con la Commissione Lavoro e Welfare per un rinnovo soddisfacente. Continueremo a contare sul contributo delle RSA. Proseguiremo l’impegno sul territorio per facilitare un’interlocuzione costante con Confindustria e Istituzioni Locali.

LAVORO – Continua il supporto ai colleghi inoccupati. Con il PIANO “INDUSTRY 4.0 ALL INCLUSIVE” e “BE MANAGER” crescono gli strumenti Federmanager per aggiornare e certificare le competenze mentre l’offerta formativa punta allo sviluppo delle nuove professionalità richieste dal mercato.

PENSIONI – Resta alta l’attenzione sul fronte pensioni – rassicura Gargano – dopo l’accoglimento da parte della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo di un ricorso presentato contro la sentenza n. 250/2017 della Corte Costituzionale che confermava il blocco della perequazione automatica abbiamo in programma un appuntamento tra esperti a Roma, nel mese di febbraio.

Queste e altre sfide ci attendono. Auguro buon lavoro a tutti i consiglieri neo-eletti – conclude il Presidente – con un particolare in bocca al lupo ai colleghi e alle colleghe più giovani che intraprendono per la prima volta questa esperienza all’interno della nostra organizzazione, in loro ripongo grande fiducia. Partecipazione e collaborazione sono fondamentali per la nostra Associazione, anche per questo, conto sull’impegno di tutti i colleghi a partire dalle RSA che continueremo a sostenere in azienda nel loro ruolo di prezioso raccordo tra proprietà e management”.

Lascia un commento

Top