FattureBtoB di InfoCert è il nuovo servizio Legalmail

InfoCert presenta la nuova funzionalità di Legalmail. Nasce FattureBtoB, il nuovo servizio aggiuntivo di Legalmail per le fatture elettroniche passive ricevute dagli operatori privati: InfoCert è il primo gestore a integrarlo direttamente nella PEC.

InfoCert, società Gruppo Tecnoinvestimenti SpA e Certification Authority a livello europeo, presenta FattureBtoB, il nuovo servizio di visualizzazione delle fatture elettroniche passive in ambito business-to-business, da oggi disponibile nella propria soluzione di Posta Elettronica Certificata Legalmail. Da gennaio, soggetti privati possono emettere e inviare, utilizzando la posta certificata, le proprie fatture elettroniche ad altri soggetti privati, come già previsto per la fatturazione elettronica alla P.A.: in pratica, la fattura mandata via PEC da un’impresa o un professionista transita attraverso il sistema di interscambio di SOGEI[1] e raggiunge l’indirizzo PEC del destinatario privato chiamato al pagamento. La normativa prevede che le fatture siano inviate in allegato alla mail certificata in formato XML che non è direttamente leggibile dal destinatario senza un opportuno software per la visualizzazione.

Il nuovo servizio di InfoCert – il primo sul mercato ad essere direttamente integrato nella PEC – consente agli utenti della casella Legalmail di individuare rapidamente le mail certificate in ingresso contenenti fatture elettroniche e di poterle visualizzare correttamente, scongiurando così il rischio di trascurarle o addirittura di percepirle come spam o virus, evitando così di poter apparire insolvente o coinvolto in potenziali contenziosi. Il servizio FattureBtoB è incluso nelle versioni Gold e Silver della casella PEC senza oneri aggiuntivi, e reso disponibile in via promozionale anche per le altre versioni (da oggi fino al 31 Agosto 2017). L’attivazione del nuovo servizio è opzionale e configurabile in ogni momento attraverso il pannello di impostazioni della casella. Al termine del periodo promozionale i clienti potranno mantenere attivo il servizio effettuando l’upgrade alla versione Silver o Gold. Entro la fine di marzo gli utenti Legalmail avranno anche la possibilità di accettare o rifiutare le fatture elettroniche passive in arrivo. Attraverso un semplice pannello contenente due bottoni “Accetta-Rifiuta”, i clienti Legalmail potranno rispondere direttamente via PEC generando automaticamente l’allegato in formato XML necessario al dialogo con il sistema di SOGEI.

“È facilmente intuibile come l’individuazione, lo smistamento e la leggibilità delle fatture passive, che FattureBtoB di Legalmail assicura in modo semplice e immediato, costituiscano uno strumento prezioso per la loro corretta gestione. Soprattutto per Pmi e professionisti che – a prescindere dalle proprie scelte – dovranno presto confrontarsi­ con la crescente diffusione della fatturazione business-to-business. È prevedibile, infatti, che le aziende più strutturate inizieranno ad utilizzarla sempre di più sia per uniformare la modalità di fatturazione a quella già adoperata verso la PA, sia per i vantaggi fiscali offerti loro dalla normativa. In questo scenario, anche con il rilascio di questo servizio, InfoCert si conferma al fianco delle imprese sostenendole in quel percorso di Digital Transformation indispensabile per le loro competitività e crescita” spiega Danilo Cattaneo, amministratore delegato di InfoCert.

Lascia un commento

Top