La fatturazione elettronica a caccia delle partite Iva

fatturazione-elettronica

E’ esploso il numero delle realtà che utilizzano (o adotteranno a breve) la fatturazione elettronica verso la PA e soluzioni di Conservazione Digitale per le proprie fatture: dopo essere passate da 5.000 del 2013 alle 130.000 del 2014, oggi superano le 300.000 imprese, come confermato dai dati dell’Osservatorio Fatturazione Elettronica della School of Management del Politecnico di Milano.

Un quadro che potrebbe diventare ancora più completo, se e quando anche i privati e l’esercito dei 5 milioni di partite IVA italiane adotteranno queste soluzioni: ed è proprio a questi profili che punta la startup italo-svizzera myfoglio, che tramite l’app e la piattaforma cloud permette di creare un proprio ambiente documentale condiviso con il commercialista, i consulenti e i clienti.

Con Windows 10 mobile e myfoglio, i professionisti possono gestire il proprio business sia in mobilità che all’interno dell’ufficio, con la stessa semplicità d’uso e soprattutto con lo stesso dispositivo: myfoglio, sviluppata nativamente come universal windows APP (UWP), può adattarsi a essere visualizzata sia su monitor che su smartphone . L’interazione può avvenire tramite mouse e tastiera, come su qualsiasi PC desktop.

myfoglio è anche un professional network che consente a 5.000 professionisti di avvantaggiarsi non solo dei servizi offerti, fatture online, preventivi, ricevute, archiviazione ma – funzione inedita rispetto ai tradizionali applicativi della stessa fascia – permette la condivisione di informazioni tra utenti attraverso la creazione di una propria pagina web professionale che rende indicizzati anche dai principali motori di ricerca, aumentando così le opportunità di nuovo business.

“La Fatturazione Elettronica è l’opportunità per milioni di utenti di approcciare il canale online e sfruttare le potenzialità offerte dal networking e dalla sharing economy, vere occasioni di cambiamento digitale e culturale che possono far crescere la competitività delle aziende italiane”, afferma Roberto Stefanini, CEO e Co-Founder di myfoglio.

Lascia un commento

Top