Export italiano: c’è un futuro? Rapporto Sace presentato domani a Milano

Quale futuro attende l’export italiano? In un momento di grande incertezza, tra tensioni geopolitiche e rallentamento del commercio globale, il Rapporto Export 2017 di SACE (Gruppo CDP) – “Export Unchained: dove la crescita attende il Made in Italy” – risponde a questa domanda cruciale, nella consapevolezza che la proiezione internazionale sia il più grande motore di sviluppo del nostro Paese.

Per questo SACE delinea le geografie prioritarie su cui puntare: 15 mercati ad alto potenziale in cui esportare e investire. Una sfida che richiede coraggio e un approccio sempre più strategico, in un mondo sempre più complesso.

Di questi e molti altri temi ne discuteranno gli esperti di SACE insieme a economisti, top manager d’impresa (Enel, Eataly, FCA) e alti rappresentanti delle istituzioni domani a Milano dalle 16:30 presso Palazzo Mazzanotte.

Agenda

21 giugno 2017 – ore 16.30
Palazzo Mezzanotte,
Piazza degli Affari, Milano

16.30 Registrazione

17.00 Apertura lavori

Raffaele Jerusalmi, Amministratore Delegato, Borsa Italiana
Beniamino Quintieri, Presidente, SACE
17.10 Export Unchained – Dove la crescita attende il made in Italy

Roberta Marracino, Direttore Studi e Comunicazione, SACE
17.30 Global trade and the protectionist revival

Gianmarco Ottaviano, Professor of Economics, London School of Economics and University of Bologna
17.40 Crescere all’estero tra reshoring, protezionismi e deglobalizzazione

Maria Patrizia Grieco, Presidente, ENEL
Andrea Guerra, Presidente Esecutivo, EATALY
18.05 Export e nuove catene del valore

Alfredo Altavilla, Chief Operating Officer EMEA, FCA
18.20 Vincere le sfide dell’internazionalizzazione

Michele Scannavini, Presidente, ICE
Alessandro Decio, Amministratore Delegato, SACE
18.35 Conclusioni

Ivan Scalfarotto, Sottosegretario di Stato, Ministero dello Sviluppo Economico

 

Lascia un commento

Top