L’eldorado delle imprese lombarde è Dubai

L’export lombardo verso gli Emirati Arabi vale quasi un miliardo di euro nei primi nove mesi del 2014, a cui si aggiungono circa 41 milioni di import. Sono questi i dati più significativi che emergono dal report sugli Emirati Arabi, curato dalla Camera di Commercio di Milano. Tra i 20 prodotti più esportati spiccano i macchinari di impiego generale, che raggiungono i 68 milioni di euro.

Ma a crescere di più sono cosmetici e profumi (+42%), mobili (+24%), calzature (+22%) e gioielli (+6%) e anche articoli in materie plastiche (+38%). In totale sono oltre 8 mila le imprese lombarde già coinvolte in operazioni di export negli Emirati Arabi nei primi nove mesi del 2014, un terzo circa del totale italiano. Le province più attive nell’export sono Milano con 431 milioni e Monza e Brianza con 91 milioni. Terza Brescia con 87 milioni circa, che segna anche la crescita maggiore: +43,5%. In forte aumento anche Cremona: +58,8%. Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati Istat a settembre 2014 e 2013 e su dati agenzia delle dogane e registro imprese.

E questi dati vengono diffusi poco prima di una missione imprenditoriale a Dubai: Promos, azienda speciale della Camera di commercio di Milano per le attività internazionali, organizza la partecipazione a una missione imprenditoriale a Dubai dal 25 al 28 gennaio 2015 per le aziende lombarde dei settori beni strumentali (meccanica, automazione, power transmission, componenti e lavorazioni industriali, prodotti in metallo e in materie plastiche, packaging).

Previsti incontri B2B con controparti locali appositamente selezionate in base al profilo di ciascuna azienda italiana partecipante.

Lascia un commento

Top