Expo 2015: la Germania è arrivata, gli Usa ancora no

Un’area espositiva da 4.913 metri quadrati. E un investimento di circa 40 milioni di euro. Sono questi i numeri della presenza tedesca a Expo Milano 2015.“Un gigante come la Germania ha deciso di investire in Expo perché lo considera un’opportunità irripetibile di sviluppo e di crescita, una vetrina unica delle proprie eccellenze”, ha sottolineato Roberto Formigoni, commissario generale dell’Expo Milano 2015, prendendo parte alla cerimonia della firma. “Quello tedesco è un impegno forte che non ha tradito le attese”. Tra i primi Paesi a formalizzare la propria partecipazione, secondo solo alla Svizzera, la Repubblica Federale di Germania occuperà uno dei padiglioni di maggiori dimensioni. “A Milano, metteremo in luce le straordinarie capacità e le competenze del nostro Paese: nel padiglione tedesco mostreremo che siamo un popolo cosmopolita e creativo, con un buon senso dell’umorismo”, ha spiegato Dietmar Schmitz, commissario generale del Padiglione Tedesco, sottoscrivendo con Giuseppe Sala, amministratore delegato di Expo 2015 spa, il contratto di partecipazione. Intanto sale a 98 il numero dei partecipanti ufficiali. L’ultimo Paese, in ordine di tempo, ad aver comunicato l’adesione a Expo Milano 2015 è stato l’Etiopia. La conferma è arrivata a pochi giorni da quella del Gambia e della Tanzania. L’obiettivo delle 100 partecipazioni si fa sempre più concreto quindi per gli organizzatori. Intanto i quattro main sponsor hanno già spiegato team di manager e tecnici per proseguire i lavori. Complessivamente Telecom, Enel, Accenture e Cisco stanno investendo circa 140 milioni di euro tra tecnologie e realizzazioni di impianti e di infrastrutture di Tlc, software ed elettriche.

Di seguito l’elenco dei Paesi che hanno aderito fino a oggi a Expo 2015: Svizzera, Montenegro, Azerbaijan, Turchia, Romania, San Marino, Egitto, Perù, Russia, Uruguay, Togo, Germania, Guatemala, Cambogia, Honduras, Mauritania, Slovenia, Principato di Monaco, Uzbekistan, Spagna, Albania, Israele, Kuwait, Colombia, Armenia, ONU, Siria, Iran, Gabon, Senegal, Seychelles, Sierra Leone, Mongolia, India, Georgia, Bolivia, Santa Lucia, Lettonia, Tunisia, Argentina, Lituania, Congo Brazaville, Ucraina, Bielorussia, Kazakhstan, Sri Lanka, Mali, Algeria, Dominica, Belgio, Repubblica di Palau, Micronesia, Ecuador, Cina, Cile, Emirati Arabi Uniti, Mozambico, Bangladesh, Repubblica Dominicana, Moldova, Nepal, Qatar, Thailandia, Libano, Slovacchia, Tagikistan, Francia, Guinea Bissau, Oman, Corea del Sud, Kirghizistan, Pakistan, Italia, Vietnam, Saint Vincent and the Grenadines, Haiti, Uganda, Giappone, Palestina, Austria, Arabia Saudita, Eritrea, Costa Rica, Guinea Conakry, Brunei, Repubblica di Panama, Benin, Yemen, CERN, Congo Kinshasa, Ungheria, Ghana, Gambia, Tanzania ed Etiopia.

Lascia un commento

Top