Expert System approva il progetto di quotazione
sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana

cogito-demoExpert System SpA, fornitore di tecnologia semantica per la gestione delle informazioni, ha approvato in data odierna il progetto di quotazione della società sul mercato AIM Italia, sistema multilaterale di negoziazione organizzato e gestito da Borsa Italiana SpAContestualmente è stato deliberato un aumento di capitale al servizio del collocamento privato finalizzato alla quotazione. Stefano Spaggiari e Marco Varone sono stati confermati rispettivamente come ad e presidente della società.

L’operazione di quotazione di Expert System – www.expertsystem.net –  sull’AIM Italia, mercato dedicato alle piccole e medie imprese italiane ad alto potenziale di crescita, è curata da Integrae SIM come Global Coordinator e Nomad, Clifford Chance come consulente legale, BDO come revisore legale dei conti.

“Il progetto di quotazione sull’AIM Italia è una tappa fondamentale per la nostra società: le nuove risorse finanziarie derivanti dall’operazione ci consentiranno di supportare i progetti di espansione domestica ed internazionale basati sulla tecnologia semantica Cogito applicata a Big Data, customer support e pubblicità contestuale, in linea con la strategia di crescita prevista dal progetto industriale che Expert System ha perseguito sin dalla sua costituzione”, ha sottolineato Stefano Spaggiari, ad di Expert System.

Expert System sviluppa software semantici utilizzati dalle aziende per gestire le informazioni e ricavarne conoscenza strategica. I suoi prodotti sono basati sulla tecnologia proprietaria Cogito® e offrono avanzate soluzioni per cercare, ordinare, correlare e analizzare grandi quantità di documenti. Grazie alla comprensione automatica di qualsiasi tipo di testo, Cogito consente alle aziende di creare valore da tutti i dati e le informazioni a disposizione, aumentando il vantaggio competitivo e supportando al meglio i processi decisionali. Fra i principali clienti: gruppo Eni, ANSA, Telecom Italia, Intesa Sanpaolo, Il Sole 24 ORE e Microsoft.

Lascia un commento

Top