uMove: a Milano si studia una nuova mobilità

E’ tutto pronto all’acquario civico di Milano per uMove, l’evento della piattaforma Beyond2015 dedicato alla mobilità nuova di persone e cose in ambito urbano.
La sessione mattutina moderata dal noto giornalista e conduttore televisivo Marco Gatti, si apre con il keynote speaker affidato a quattro mani all’assessore Pierfrancesco Maran del Comune di Milano e a Maria Berrini, amministratore dell’Agenzia Mobilità Ambiente e Territorio, sul tema del ruolo dello sharing nel Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) del Comune.
A seguire una carrellata sulle novità effettive dello sharing a Milano: le bici elettriche del nuovo servizio e-BikeMi gestito da Clear Channel e il car sharing elettrico esteso all’area metropolitana e oltre di e.Vai, per poi spostarsi a Bari, con Elaborazioni.org, che presenta Geteasybike, una nuova proposta di bike sharing basato su uno schema libero, ossia dove le biciclette non devono essere per forza depositate e ritirate in spazi dedicati.

La seconda parte della mattinata è dedicata invece all’autoorganizzazione dal basso della mobilità urbana, basata su app per smartphone: Letzgo, che consente la condivisione di tragitti urbani tra più “viaggiatori”, e Everyride che consolida in un’unica interfaccia tutti i servizi di sharing possibili e immaginabili non solo a Milano.
Chiude la mattinata un esempio di integrazione delle componenti della mobilità nuova dal lato bigliettazione e pagamenti; viene da Torino, è la BIP Card di 5T.

Nel pomeriggio il ruolo di chairman passa a Carlo Silva, patron di ClickUtilityTeam, che introduce la sessione sulla logistica urbana. Apre il noto esperto del settore Massimo Marciani, con il keynote dedicato ai nuovi modelli di governance della logistica urbana, seguito da Valentino Sevino di AMAT che offrirà un giro d’orizzonte sulle strategie dell’amministrazione milanese e le buone pratiche aziendali per la city logistics green e  sostenibile. Un esempio è l’adesione di Milano al progetto europeo FREVUE con una sperimentazione sulla consegna dei farmaci in Area C utilizzando mezzi elettrici, sperimentazione che è condotta dal leader italiano del settore EuroDifarm, che spiegherà le problematiche tecniche e normative della logistica del farmaco. I mezzi a pedali sembrano uno strumento privilegiato per la logistica urbana. Ne parlano TRT trattando del progetto Cyclelogistics Ahead, il Politecnico di Milano spiegando il progetto OptiLog e Franco Fabriziani di You LOG che per conto di GLS ha realizzato e gestito un centro di distribuzione totalmente con mezzi sostenibili a Milano e partecipa a OptiLog. Il consorzio UrbeLOG, progetto finanziato dal MIUR nell’ambito del programma smart city, spiegherà invece il lato gestionale e gli sviluppi ICT che una nuova logistica urbana richiede per ottimizzare i carichi e i percorsi. Il segmento strettamente logistico di UrbeLOG è competenza di TNT, che però è anche titolare di diverse buone pratiche aziendali integrate per la gestione dell’ultimo miglio, che verranno spiegate da Simone Teofilo.

Concludono la sessione due esperienze da città diverse da Milano. La prima viene da Pisa, ed è il progetto Novelog attraverso cui il Comune in collaborazione con le aziende sta realizzando un sistema di logistica urbana per una media città. La seconda è una start-up torinese, Pony Zero, che oltre a fornire ciclologistica in ambito urbano è in grado di fornire anche un servizio di consegna espresso in quattro ore Torino-Milano e viceversa ad emissioni zero.

Lascia un commento

Top