Il turismo va in montagna

cai (700x479)

Può una stretta striscia di terra tra gli alberi e la vegetazione rappresentare un punto di forza per il turismo italiano?

Secondo il Cai sì. Il Club Alpino Italiano, nell’ambito del Festival “La Magnifica Terra”, spiegherà nel corso di un incontro pubblico come la frequentazione sostenibile della montagna possa rappresentare il volano di un turismo sostenibile di cui non solo se ne sente il bisogno, ma che in Italia ha tutte le carte in regola per decollare.

L’argomento sarà affrontato sabato 25 luglio dalle ore 15 alle 19 a Bormio nella sala “Bormio Terme”, Via Stelvio 10, da Enrico Borghi, presidente Intergruppo parlamentare amici della montagna, dal professor Giampaolo D’Andrea, capo gabinetto MIBACT (Ministero beni Culturali e Turismo), da Ugo Parolo, sottosegretario della Regione Lombardia con delega alla montagna, da Giuseppe “Popi” Miotti, guida alpina, da Claudio Smiraglia, comitato scientifico centrale del CAI, da Anna Giorgi, direttore GE.S.DI.MONT, da Claudio Bassetti, presidente Società Alpinisti Tridentini, da Renato Aggio, presidente del CAI Lombardia (Sentieri e mezzi motorizzati) e da Marco Lion, responsabile ambiente del Touring Club (Il TCI per il turismo sostenibile).

Lascia un commento

Top