A Cascina Triulza si parla degli eventi amici dell’ambiente

triulza (600x338)

Costruire un catalogo di best practice da diffondere tra gli amministratori locali e gli organizzatori degli eventi pubblici per ridurre l’impronta ecologica di convegni, fiere, concerti e festival: è l’obiettivo della Regione Umbria che, insieme all’Agenzia Regionale Sviluppumbria, presenterà questo impegno venerdì 11 settembre a Milano, più precisamente a Cascina Triulza, nel corso dell’incontro intitolato “Eventi e sostenibilità: esperienze a confronto”.

E di esperienze a confronto ce ne saranno molte. Lo studio, infatti, non è solo italiano, ma condiviso a livello continentale: il progetto ZEN (Zero Impact Cultural Heritage Event Network) ha visto il coinvolgimento di dodici organizzazioni europee (dall’Italia alla Lettonia, dalla Romania alla Spagna, dall’Olanda alla Slovenia), rappresentanti di enti locali, istituzioni accademiche e agenzie pubbliche, che insieme hanno studiato l’impatto ambientale dei grandi eventi pubblici.

Insieme a loro, a partire dalle ore 18:30, verranno discussi temi cruciali quali l’impatto zero, la legacy, la mobilità, il coinvolgimento degli stakeholder, oltre a illustrare le esperienze realizzate, con particolare riferimento all’Italia, alla Gran Bretagna e al Brasile: è con questi Paesi infatti che l’Umbria collabora da molti anni su numerose tematiche, fra le quali la sostenibilità degli eventi.

Il programma prevede la partecipazione dei seguenti relatori: Andy Fryers, direttore per la Sostenilità del Festival della letteratura di Hay, UK; Andres Coca-Stefaniak, senior lecturer, Gestione Eventi, University of Greenwich, UK; Maria Cristina Sampaio Lopes, Ufficio di Presidenza della Repubblica del Brasile; Eugenio Guarducci, Presidente Eurochocolate, Italia; Gloria Zavatta, Responsabile Sostenibilità, Expo 2015, Italia.

Per partecipare all’iniziativa e accedere ad Expo è possibile inviare una mail a: sviluppumbriaeventi.segreteria@gmail.com

Lascia un commento

Top