La formazione digitale fa risparmiare Pmi e famiglie

È un mercato che vale 6,8 miliardi di euro in Europa, di cui 500 milioni in Italia. E, in un prossimo futuro, conoscerà un’accelerazione a due cifre in tutto il Vecchio Continente.
Stiamo parlando dell’e-learning che, complice la diffusione della banda larga e la volontà della Commissione Europea di digitalizzare anche l’attività di formazione, sarà uno dei settori più interessanti nei prossimi anni; non solo economicamente.

“La formazione è la vera leva per lo sviluppo”, sostiente Roberto Nardella, presidente Cda Interattiva, brand di Progetto Ulisse Srl che si occupa di formazione e-learning in Italia. “Le imprese hanno bisogno di dipendenti sempre aggiornati e le lezioni digitali possono essere la risposta, essendo a basso costo e fruibili, sempre e dovunque; il tutto senza costi aggiunti di spostamenti o assenze dal posto di lavoro.”.

Visto che la formazione professionale era già presente nelle grandi aziende, la soluzione è appetibile solo per le Pmi?
“Assolutamente no. La formazione e-learning, anzi, m-learning, visto le caratteristiche di mobilità, è possibile abbattere i costi anche per le famiglie che hanno figli a scuola: con poche decine di euro si possono attivare le ripetizione online, fornendo agli studenti dei contenuti gestiti dai docenti, che possono dal canto loro verificare in ogni momento le condizioni di apprendimento e i risultati, dandone comunicazione diretta ai genitori”.

Un progetto specifico l’avete presentato un mese fa nella 9° edizione di Interattiva Partners Meeting, giusto?
“Esatto. A Riccione abbiamo presentato due progetti importantissimi: Scuola Emilio, corsi online finalizzati al recupero dei debiti formativi agli alunni rimandati o respinti per il biennio delle scuole superiori, e il progetto Docenti, in sinergia con IRSAF – UniTelma – Sapienza per erogare master ai docenti al fine di fornire crediti e punteggi utili per le graduatorie interne dell’istituto. Inoltre è stato presentato anche il Progetto Forma Salute, corsi online finalizzati alla formazione nel settore sanità e socio-sanitario”.

Come erogherete questi servizi?
“Grazie alla nostra rete sul territorio. Interattiva può contare su 70 centri di eccellenza in Italia in forma franchising, 550 titoli di percorsi formativi, 8 piattaforme informatiche e 8 aree di intervento (sicurezza, management, lingua, sanità, professionisti tecnici, professionisti commerciali e fiscali, informatica, scuola e master). Inoltre vanta partner internazionali sulla formazione manageriale e una grande officina di contenuti, con esperti nella formazione, un’azienda già accreditata per la formazione continua in tutti gli ordini professionali”.

Lascia un commento

Top